Quantcast

Chiacchiera con la barista per 2 ore, poi va alla cassa e la rapina: arrestato 23enne

La Polizia ha ricostruito l'accaduto e visionato le immagini delle telecamere individuando il colpevole in poche ore. Il ragazzo è ai domiciliari

Più informazioni su

La polizia ha arrestato un 23enne marocchino da tempo residente a Termoli con l’accusa di rapina impropria per aver rubato dei soldi dalla cassa di un bar della città e aver ferito in maniera non grave la barista.

Il fatto è avvenuto nelle prime ore di ieri, domenica 14 giugno, in un locale appena fuori dal centro della città. Il presunto autore della rapina era entrato nel bar assieme ad altre 2 persone poco dopo l’apertura, praticamente all’alba e molto probabilmente dopo una serata di divertimento, visto che i tre clienti si sono presentati visibilmente stanchi, secondo la ricostruzione degli inquirenti.

I tre si sarebbero trattenuti all’interno del locale per circa due ore chiacchierando fra loro e con la giovane barista. Poi si sono spostati fuori dal locale per fumare una sigaretta. Quando la barista è rientrata all’interno, ha visto uno dei tre che, rimasto solo nella sala, aveva aggirato il bancone e aperto il registratore di cassa per rubare alcune banconote.

A quel punto la giovane si è diretta immediatamente al bancone per fermare il rapinatore ma questi le ha dato una spinta sul torace facendola sbattere contro un mobile per poi fuggire. Immediatamente dopo, la barista ha chiamato i soccorsi e una volante del commissariato di Termoli è giunta sul posto.

Gli agenti hanno raccolto le prime testimonianze dalle persone presenti e avviato una rapida indagine per rintracciare il malvivente visionando le immagini delle telecamere esistenti sul posto. In poco tempo, anche grazie alla conoscenza del territorio e dei suoi frequentatori, i poliziotti sono arrivate sulle tracce di un ragazzo di origini marocchine ma ben integrato a Termoli.

Il giovane è stato arrestato per rapina impropria anche in considerazione della violenza commessa ai danni della giovane barista, alla quale i sanitari del 118 hanno riscontrato una contusione al torace di lieve entità. Su disposizione della procura della Repubblica di Larino, il 23enne è ora rinchiuso ai domiciliari.

Più informazioni su