Arrestato in Vaticano il broker molisano Gianluigi Torzi. E’ accusato di truffa e riciclaggio per immobile a Londra

Era andato assistito dai legali per farsi interrogare. Gli vengono contestati vari episodi di estorsione, peculato, truffa aggravata e autoriciclaggio, reati per i quali la Legge vaticana prevede pene fino a dodici anni di reclusione. Allo stato Torzi è detenuto in appositi locali presso la caserma del Corpo della Gendarmeria.

L’Ufficio del Promotore di Giustizia del Tribunale Vaticano, al termine dell’interrogatorio di Gianluigi Torzi, assistito dai propri legali di fiducia, ha spiccato nei suoi confronti un mandato di cattura. Il provvedimento, a firma del Promotore di Giustizia Gian Piero Milano, è stato emesso in relazione alle vicende collegate alla compravendita dell’immobile di Sloane Avenue, a Londra, che hanno coinvolto una rete di società in cui erano presenti alcuni Funzionari della Segreteria di Stato. Lo scandalo aveva fatto rumore: si tratta di un palazzo nel cuore di Londra comprato con i soldi delle donazioni dell’obolo di San Pietro e con pericolate speculazioni. Un affare da 200 milioni di dollari per l’acquisto di un palazzo da 17 mila metri quadri per il quale Torzi, secondo le accuse a suo carico, avrebbe fatto da intermediario. 

A Gianluigi Torzi, broker molisano conosciutissimo soprattutto a Termoli e Larino, dove hanno avuto sede alcune società a lui riconducibili, vengono contestati diversi reati che vanno dall’estorsione al peculato alla truffa aggravata e all’autoriciclaggio.

Si tratta di reati per i quali la legge vaticana prevede pene fino a 12 anni di reclusione. L’imprenditore è attualmente detenuto nei locali della caserma del Corpo della Gendarmeria.

Gianluigi Torzi è da anni a capo di diverse aziende ed è amministratore delegato di varie Spa e Sas. La sua carriera è cominciata nel 2004 come vice presidente dell’Euroimprese Export consorzio. Ancora oggi, Gianluigi Torzi fa parte del consiglio di amministrazione delle varie aziende per cui ha lavorato come vice presidente o amministratore unico.

Al momento le attività principali di Gianluigi Torzi prevedono l’amministrazione di Microspore S.p.A e di Beaumont Invest Ltd. La Microspore S.p.A è stata fondata nel 2014 dalla famiglia Torzi, con l’obiettivo di produrre sistemi di biotecnologie green per uso agricolo. Per un breve periodo Torzi, che a Termoli aveva creato la Tag Comunicazioni poi fallita, è stata anche socio in una affare immobiliare dell’ex presidente della Giunta Regionale del Molise Paolo Di Laura Frattura. Da alcuni anni si era trasferito a Londra. Oggi l’arresto in Vaticano, dove si era recato con i suoi difensori per farsi interrogare.