Quantcast

Album per i bambini e visori di realtà virtuale, le iniziative legate ai Misteri

Non ci sarà la tradizionale sfilata per colpa del covid, ma l'amministrazione comunale ha voluto pensare ad alcune proposte per la cittadinanza. Molto interessante l'installazione nel Museo dei Misteri di due postazioni di realtà virtuale, con due visori VR, che permettono a chi li indossa di fare un vero e proprio tour a 360° direttamente dal Mistero di S’Antonio Abate durante la tradizionale sfilata.

Il Corpus Domini 2020 verrà ricordato come l’edizione condizionata dall’emergenza sanitaria, ma nonostante questo, l’Amministrazione comunale ha ritenuto comunque necessario recepire una serie di iniziative. “Ci sarà il consueto imbandieramento di Palazzo S. Giorgio da parte dell’Associazione Pro Crociati e Trinitari per le Rievocazioni Storiche Molisane – annuncia l’assessore alla Cultura, Paola Felice – ma si è pensato anche ai più piccoli con la realizzazione, su proposta di “Four Cherries Creative Design Studio” e in collaborazione con l’Associazione “Misteri e Tradizioni”, dell’album “Coloriamo i Misteri”, contenente le immagini da colorare degli ingegni del Di Zinno, unitamente alla mappa del percorso della processione dei Misteri.”

 

L’album verrà stampato e distribuito gratuitamente ai bambini a Piazzetta Palombo, presso il box numero 1, dal gruppo Scout Campobasso 1 Parrocchia S. Pietro Apostolo, sabato 13 giugno, dalle 18.00 alle 20.00, e domenica 14 giugno, dalle 10.00 alle 13.00. Altri luoghi di distribuzione gratuita dell’album sono il Museo dei Misteri e l’URP, al piano terra di Palazzo San Giorgio.

 

E poi c’è l’iniziativa dell’Associazione Culturale Fotografica Sei Torri – T. Brasiliano che realizzerà il XIX Concorso Fotografico “I Misteri”, che avrà come tema “La sfilata del popolo: la socialità della festa”, proprio per rimarcare la socialità del Corpus Domini per la città di Campobasso, socialità andata persa quest’anno a causa del covid 19. Inoltre, l’Associazione Culturale Fotografica “Sei Torri” ha pensato di poter dare a chiunque la possibilità di presentare il proprio portfolio sul tema dei Misteri e del Corpus Domini in maniera totalmente gratuita e con lettori di grande pregio come Roberto C e Luigi Filetici.

 

L’amministrazione comunale, inoltre, per lanciare un segnale importante anche in virtù di una nuova spinta da dare alla promozione culturale del nostro territorio, ha fatto installare nel Museo dei Misteri due postazioni di realtà virtuale, con due visori VR, che permettono a chi li indossa di fare un vero e proprio tour a 360° direttamente dal Mistero di S’Antonio Abate durante la tradizionale sfilata.

 

“Abbiamo voluto regalare al Museo dei Misteri e a tutti coloro che verranno a visitarlo, un punto di vista unico che tramite la realtà virtuale permette di immergersi completamente e vivere la manifestazione come se si stesse al fianco di uno dei bambini sugli ingegni del Di Zinno”, ha dichiarato l’assessore alla Cultura Paola Felice.

 

Il tour che i visitatori potranno fare con i visori posizionati proprio da questa settimana al Museo dei Misteri, riprende le immagini della processione dei Misteri di giugno 2019 con una camera posta direttamente, come detto, sull’ingegno di Sant’Antonio Abate.