Non solo bar, assembramenti anche all’Agenzia delle Entrate. Sotto accusa gli orari ridotti

Anche a Campobasso, oltre che a Termoli, è dovuta intervenire questa mattina, 26 maggio, la Polizia per la ressa davanti agli uffici, aperti nel capoluogo solo martedì e giovedì dalle 10 alle 12 e nella cittadina adriatica qualche ora il martedì mattina. Inevitabile che si vengano a creare file chilometriche.

È servito l’intervento della Polizia, questa mattina, 26 maggio, all’Agenzia delle Entrate di Campobasso per ripristinare un po’ di ordine. Intorno alle 10, infatti, si è creato un assembramento abbastanza massiccio di persone che attendevano il proprio turno: alcune decine e distanze sicuramente non rispettate.

C’è da dire che in questo periodo gli uffici di Piazzale Palatucci sono aperti solo due volte a settimana e con orari ridotti: dalle 10 alle 12. Inevitabile qualche fila. Ma sarebbe bene evitare i veri e propri assembramenti che poi richiedono, giustamente, l’intervento di una volante. Tra l’altro, le lamentele si sono susseguite, qualcuno ha alzato anche la voce.

Qualcosa di molto simile è accaduto, sempre questa mattina, all’Agenzia di Termoli, che è aperta soltanto un giorno a settimana. Assembramenti analoghi, dunque, a quelli visti e rivisti soprattutto la sera nei pressi di bar e pub e che tanto clamore hanno suscitato.

Agenzia delle Entrate aperta due ore a settimana, assembramento all’ingresso: arriva la Polizia

 

È chiaro che con orari e giorni contingentati è difficile che non si crei un po’ di folla. Sta alla responsabilità delle persone evitare di ‘ammucchiarsi’ verso l’ingresso senza rispettare il distanziamento di un metro, logico. Pensare di spalmare su più giorni le aperture, però, sarebbe forse la decisione migliore.

Gli agenti intervenuti hanno dato disposizioni da seguire a tutti coloro che erano in coda prima di entrare negli uffici. Lo sportello è stato chiuso qualche minuto prima rispetto al solito. Non sono state effettuate comunque sanzioni.