I focolai di Termoli e Campobasso si fermano, nessun nuovo contagio su quasi 200 tamponi. Il Molise può sperare

10 guariti e zero nuovi contagi a fronte di 195 test. Giornata positiva per la nostra regione, nonostante i timori relativi ai due focolai rom di Termoli e Campobasso che hanno fatto impennare la curva epidemiologica

Più informazioni su

Martedì 19 maggio è ‘sotto una buona stella’ in Molise: a fronte di 195 tamponi processati nelle ultime ore, non si è riscontrato alcun caso di positività. In particolare si temeva l’esito dei test effettuati ieri a Termoli.

NEGATIVI I TAMPONI SUI VICINI DI CASA DEI ROM

Tra i 195 test molecolari processati oggi nel laboratorio dell’ospedale Cardarelli, ci sono anche decine di campioni orofaringei prelevati ieri in via Amalfi a Termoli, fra i vicini di casa della famiglia Rom risultata positiva al coronavirus. Una notizia, confermata dal direttore generale della Asrem Oreste Florenzano, che fa tirare un enorme sospiro di sollievo ai condomini della palazzina, coinvolta da una imponente opera di sanificazione domenica sera.

60 tamponi fra i vicini dei rom positivi: Asrem avvia lo screening sul focolaio di Termoli. Comune fa censimento sulla comunità

I FOCOLAI ROM DI CAMPOBASSO E TERMOLI SEMBRANO FERMARSI

Ieri, lunedì, nel corso della mattinata circa 60 residenti della strada erano stati infatti sottoposti al tampone da parte del personale Asrem. I risultati arrivati oggi smentiscono le paure della vigilia, e cioè che il focolaio rom di Termoli potesse essersi esteso anche al vicinato. Una notizia accolta con soddisfazione dagli stessi residenti di via Amalfi. Sembra essersi fermato intanto il più importante e preoccupante cluster di covid in Molise, cioè quello di Campobasso, innescato dal funerale – o corteo funebre che dir si voglia – del 30 aprile scorso. La comunità è stata coinvolta da uno screening a tappeto, con oltre 300 tamponi senza contare quelli fatti su persone considerate contatti potenzialmente a rischio e non rientranti nella comunità rom. I contagi da giorni sono fermi a 91, un dato che fa ben sperare nella possibilità che il focolaio possa essersi arrestato finalmente. Ovviamente le autorità sanitarie continuano a tenere molto alta la guardia e il livello di attenzione, ma ora, complice una giornata con zero contagi, il Molise può sperare di uscire dalla emergenza sanitaria del virus.

10 GUARITI IN 24 ORE, STABILI I RICOVERI

Migliora sensibilmente la situazione dei guariti, che passano a 174 (+10 rispetto a ieri). L’Asrem rende noto che si tratta di 5 cittadini di Campobasso, 2 di Termoli, 1 di Castropignano, 1 di Larino e 1 di San Giovanni in Galdo. Stabile la situazione dei ricoverati al Cardarelli: restano 9 in Malattie Infettive e 2 in Terapia Intensiva. Con i nuovi guariti gli attualmente positivi al virus, dunque i malati, scendono a 206.

Questo l’ultimo bollettino dell’Asrem del 19 maggio alle 18:
– 206 i casi attualmente positivi (177 nella provincia di Campobasso, 24 in quella di Isernia e 5 di altre regioni)
– 422 sono i tamponi positivi (346 nella provincia di Campobasso, 57 in quella di Isernia e 19 di altre regioni)
– 11517 i tamponi eseguiti di cui 11095 negativi
– All’ospedale Cardarelli di Campobasso i ricoverati sono 11: di questi 9 sono in Malattie Infettive (7 della provincia di Campobasso, 2 di quella di Isernia), 2 in Terapia Intensiva (provincia di Campobasso)
– Sono 215 i pazienti in isolamento domiciliare (195) o dimessi dalla struttura ospedaliera in quanto asintomatici e clinicamente guariti (20)
– 174 i pazienti dichiarati ufficialmente guariti (135 della provincia di Campobasso, 27 di quella di Isernia e 12 di altre regioni)
– i pazienti positivi ricoverati al Neuromed, struttura privata accreditata di Pozzilli, sono tutti guariti
– 22 i pazienti deceduti con Coronavirus (16 della provincia di Campobasso, 4 di quella di Isernia e 2 di altra regione)
– 347 le visite domiciliari effettuate dalle Usca (196 Bojano, 44 Larino e 107 Venafro)
– 359 soggetti in isolamento e 4 in sorveglianza

mappa contagi 19 maggio

Questa la mappa aggiornata del contagio in Molise

CAMPOBASSO 122 – TERMOLI 19 – CERCEMAGGIORE 9 – BELMONTE DEL SANNIO 9 – AGNONE 4 – ISERNIA 4 – POGGIO SANNITA 4 – BARANELLO 4 – PORTOCANNONE 3 – CAMPOLIETO 3 – CAMPOCHIARO 2 –  RICCIA 2 – CAROVILLI 2 – MONTAGANO 2 – BOJANO 1 – FERRAZZANO 1 – CASTELPETROSO 1 – RIPALIMOSANI 1 – VINCHIATURO 1 – JELSI 1 – SANTA CROCE DI MAGLIANO 1 – SAN GIULIANO DEL SANNIO 1 – TORO 1 – PETRELLA TIFERNINA 1 – GUGLIONESI 1 – SAN MARTINO IN PENSILIS 1

 

LAVORATORE DELL’EUROSPIN DI MONTENERO POSITIVO, LOCALE SANIFICATO

Il sindaco di Montenero di Bisaccia Nicola Travaglini, dopo l’allerta che si è generata in paese per via della notizia della positività al covid-19 di un operatore dell’Eurospin (di Vasto ma impiegato a Montenero), ci tiene a rassicurare la cittadinanza: “Il locale è stato prontamente sanificato il 17 del mese corrente, ed il personale è in quarantena volontaria in attesa del tampone, me compreso. Quindi, se avete necessità di recarvi presso l’Eurospin di Montenero, fatelo tranquillamente perché il locale è aperto, funzionante e sanificato!”

Più informazioni su