Frate colpito da ictus, è in coma farmacologico: la comunità prega per il parroco di S. Pietro

Molto apprezzato soprattutto dai giovani, Padre Ioachim ha accusato un malore nella giornata di ieri, 16 maggio, ed è stato sottoposto a un intervento chirurgico al Neuromed di Pozzilli dove è stato ricoverato. Si moltiplicano i messaggi di incoraggiamento e solidarietà da parte dei cittadini di Campobasso.

Un malore improvviso, la corsa in ospedale dove gli è stato diagnosticato un ictus. Padre Ioachim Blaj, parroco della chiesa San Pietro Apostolo di Campobasso e di origini romene, è ricoverato all’Istituto Neuromed di Pozzilli dove è stato sottoposto a intervento chirurgico ed è ora in coma farmacologico. Un sacerdote amato, molto ben voluto da tutta la comunità di San Giovanni dei Gelsi e un po’ da tutta la città che ne apprezza il lato umano oltre che quello religioso.

Molto attivo nella parrocchia di San Pietro, ha attirato dal primo giorno soprattutto i giovani, con il suo modo di fare, la sua incredibile voglia di vivere, di incoraggiare, di sostenere. Padre Ioachim è anche un ottimo giocatore di calcetto, come dimostrato nei vari tornei organizzati con la preziosa regia di Fortunato Lollis, il prof. ricoverato anch’egli al Neuromed dopo l’incidente in bicicletta di un paio di settimane fa. La comunità si è unita in preghiera per entrambi.

Padre Ioachim Blaj

Il parroco ha 45 anni e per lui si sono moltiplicati in queste ore messaggi di vicinanza. Come quello di Michele D’Alessandro: “Una preghiera speciale per il nostro caro fratello, padre Ioachim Blaj, parroco di S. Pietro Apostolo, affidiamo alla Vergine Incoronata del Monte le nostre suppliche per la totale protezione dell’amato religioso francescano”.

E ancora, quelli di Rita D’Addona: “La comunità cristiana e la comunità digitale in preghiera per padre Ioachim Blaj (padre Gioacchino) colpito da un improvviso ictus. Ci uniamo con Fede e fiducia verso il Padre” e di Michele Petraroia: “Un abbraccio grande e con gli auguri più belli a Padre Ioachim della Parrocchia di San Pietro a Campobasso. Forza Padre Gioacchino”.

Tutti vogliono rivedere al più presto il suo sorriso contagioso. E riascoltare i suoi messaggi, tanto vicini a Papa Francesco.