Consiglio comunale dice sì a Vietri Covid, ex sindaco: “Passo in avanti”

L’ex sindaco di Larino e attuale segretario regionale del Molise di Sinistra Italia – LeU, Vincenzo Notarangelo, commenta l’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Larino del documento per la riapertura del Vietri come Centro specializzato in malattie infettive e Centro Covid.

“Ho l’impressione che Larino stia tornando ad unirsi e a fare comunità. Un interessante passo in avanti per guardare alla rinascita del territorio secondo una nuova forza progettuale. Per quanto mi riguarda metto a disposizione dell’intero Consiglio Comunale di Larino e del Sindaco, nonché delle Associazioni, dei Comitati e di tutte le persone della società civile il mio impegno personale e politico per contribuire al progetto di riapertura del Vietri”.

Vietri centro Covid, Larino non demorde e dà l’ok in Consiglio. L’Asrem: “Stiamo lavorando a idee innovative”

Per Sinistra Italiana è “il momento di ragionare sul fatto che in autunno ci sarà una possibile seconda ondata di Covid-19 per non farsi trovare impreparati. E per non essere impreparati è indispensabile che anche in Molise sia individuata una soluzione rapida ed efficiente”.

Il Vietri è l’unica soluzione percorribile” – continua Notarangelo -. Un plauso va alla massima assise comunale di Larino che, nel segno della condivisione e del bene per la città, ha visto la maggioranza e la minoranza comunale votare all’unanimità una mozione con la quale fanno voti al Ministro della Salute, al Presidente della Regione e al Commissario ad Acta per il rientro sanitario affinché ci sia un accoglimento della proposta di riconversione del Vietri in ospedale Covid”.