100 km di corsa in 13 ore girando il Molise: l’impresa di Gianluca fotogallery

Annullata la 100 km del Passatore, il 44enne di Montenero ha creato un proprio percorso lungo 11 paesi molisani e ce l'ha fatta sostenuto dagli amici della Runners Petacciato

Un’impresa da raccontare quella compiuta sabato 23 maggio da Gianluca Roberti, imprenditore di Montenero di Bisaccia con la passione per la corsa. Proprio di corsa ha deciso di girare mezzo Molise completando un percorso da lui stesso studiato. E ce l’ha fatta, correndo per 100 km in poco meno di 13 ore.

Sabato 23 maggio alle ore 4 partenza da Montenero di bisaccia, sostenuto dagli amici Paride, Adriano, Marcello al seguito di un furgone con la scorta di liquidi, barrette energetiche e frutta più magliette di ricambio per affrontare la 100 km di corsa in Molise.

 

Gianluca Roberti, 44 anni ad agosto, vive a Montenero di Bisaccia ed è al suo primo anno di iscrizione alla società Runners Petacciato. È un tipo che ama queste sfide impossibili.

Il suo obiettivo iniziale era la 100 km del Passatore, una competizione podistica di ultramaratona che si svolge annualmente nell’ultimo sabato di maggio con partenza da Firenze e arrivo a Faenza.  Tuttavia quest’anno è stata annullata a causa del coronavirus.

Ma Gianluca ha voluto farla ugualmente in modo diverso e soprattutto in un luogo diverso, ossia in Molise, creandosi un percorso tutto suo, molto difficile e soprattutto con numerose salite da affrontare nei vari paesi molisani.

Queste le tappe: partenza ore 4 da Montenero di Bisaccia per poi proseguire per Mafalda, San Felice del Molise, Montefalcone, Castelmauro, Acquaviva Collecroce, Palata, Montecilfone, Guglionesi, Petacciato, Petacciato Marina e arrivo a Montenero di Bisaccia, per un totale appunto di 100 km di corsa.

100 km di corsa in 13 ore

A Petacciato ad attenderlo c’erano i ragazzi della Runners Petacciato: il presidente Gabriele Berchicci, Said Boukari, Paolo Di Silvio e Gino Gatta, armati di bandiera, acqua fresca, ma soprattutto cercando di sostenere Gianluca il più possibile per terminare gli ultimi 16 km, quelli più difficili.

“Erano le ore 14,30 quando Gianluca era ormai arrivato a Petacciato con un sole che spaccava le pietre, 29 gradi, ma senza pensare a nulla – racconta Berchicci – ci siamo affiancati a lui e via verso Montenero.

Qualche crampo al polpaccio appena Gianluca è arrivato in paese a Petacciato ma il bravo Said Boukari ha saputo subito fargli un massaggio per far sì che l’atleta montenerese potesse ripartire subito per terminare la sua sfida, è così è stato.

100 km di corsa in 13 ore

Lungo il percorso ho notato la faccia ormai stanca e debole di Gianluca – prosegue il presidente Gabriele Berchicci – ma era del tutto normale, anzi a tratti Gianluca sapeva anche regalarci un sorriso e in più cercava di raccontarci le varie difficoltà che aveva avuto lungo il percorso. L’obbiettivo nostro era quello di farlo stare bene per gli ultimi km e ci siamo riusciti alla grande, regalandoci tanta emozione”.

Così Gianluca ha terminato la strepitosa gara dei 100 Km in 12 ore e 55 minuti proprio davanti casa sua, dove ad attenderlo c’erano la moglie Luigina, il figlio Luca e numerosi amici.

“Pelle d’oca per noi tutti, anche qualche lacrima – continua nel racconto il presidente -, soprattutto per Gianluca quando gli abbiamo consegnato medaglia e maglietta per l’occasione preparata apposta per lui da noi della Runners Petacciato. Gli abbracci con la moglie, i sorrisi, le foto, e soprattutto spumante e birre per festeggiare questa strepitosa impresa indimenticabile per lui e per noi. Da presidente della Runners Petacciato sono orgoglioso per questo risultato che il nostro socio Gianluca ha voluto fortemente realizzare, è stato un esempio per noi tutti, soprattutto per il periodo difficile che stiamo vivendo in Italia.

100 km di corsa in 13 ore

Gianluca ha dimostrato che nulla è impossibile, e che tutto si può realizzare quando si ha la voglia e passione per lo sport, cambiando semplicemente alcune cose ogni sogno può essere realizzabile. E questo è stato veramente un bellissimo sogno trasformato in realtà per lui e per noi sostenitori. Ci sono emozioni che solo la corsa sa regalare”.

Il commento di Berchicci è entusiasta. “Tutti sappiamo che la Regina dell’Atletica Leggera è la maratona, dove diverse emozioni si alternano in quei 42km e 195m, eppure c’é qualcuno che quelle emozioni é capace di viverle per ben 100km.

Non una semplice corsa, ma qualcosa di ben più complesso, qualcosa che va al di lá delle parole perché é proprio durante quei km che bisogna saper gestire gambe, cuore e testa. E devi aver di sicuro gran cuore e una gran testa per percorrere ogni singolo metro di quei 100km e tu Gianluca ne hai da vendere.

Grazie per averci fatto vivere le tue emozioni, grazie per averci regalato i tuoi km che hai saputo percorrere con grande coraggio. Una 100km di passione e di emozioni. Tutta la Runners Petacciato si complimenta ancora per il coraggio che Gianluca ha avuto ringraziando i suoi amici per il sostegno e la sua famiglia per essergli stato sempre vicino.

100 km di corsa in 13 ore

Adesso un meritato riposo, ma noi della Runners Petacciato aspettiamo al più presto per poter ricominciare a vivere giornate ricche di sport e di passione e soprattutto per ricominciare ad organizzare eventi sportivi nel nostro bel paese Petacciato, promuovere il nostro territorio con lo sport e la solidarietà come abbiamo fatto in questi primi 3 anni di società, portando sempre di più in giro per l’Italia e in Europa il nostro logo Runners Petacciato.

Augurando anche alle altre società e amici podisti di riprendere al più presto tutte le varie attività sportive in programma. Forza e coraggio torneremo ad essere sempre come lo siamo sempre stati”.