Toma: “Ci avviciniamo al picco”. Misure per micro imprese, partite Iva e commercianti

Ci avviciniamo al picco del contagio, la guardia deve restare alta. Massima attenzione nel rispettare le norme, dobbiamo tenere duro”: inizia con queste parole il nuovo video diramato sui social dal presidente della Regione Molise Donato Toma che ha voluto illustrare le misure stabilite dal suo governo a favore dell’economia molisana e in particolare per le micro imprese del territorio. Altre azioni saranno prese per le famiglie e per le persone in difficoltà.

“Primi in Italia, abbiamo varato un prestito a tasso zero e senza garanzie”, spiega il capo della Giunta regionale. “Fino a 5mila euro subito per partite Iva, professionisti, commercianti, artigiani e piccole e medie imprese. Abbiamo previsto contributi da 10 a 50mila euro per le aziende che attuano il lavoro agile il cosiddetto ‘smart working’ e stiamo preparando altre misure per le famiglie e per chi è in difficoltà”.

Poi aggiunge: “Io lavoro almeno 15 ore al giorno e sento costantemente tutta la task force che sta lavorando per questa emergenza. Stiamo fronteggiando l’emergenza sanitaria da un lato e l’emergenza economica dall’altra, sento in dovere di ringraziare tutti stiamo dando prova di essere una grande comunità. Di fronte all’Italia intera stiamo dando un esempio grandissimo, siamo la regione con meno contagiati, la nostra è la regione in cui il virus si è diffuso per ultimo e stiamo tenendo bene “.

Inoltre Toma si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “C’è chi sta facendo polemiche su tutto offendendo i medici e il personale sanitario. Per queste persone uso soltanto due parole: vergogna e irresponsabilità”.

Nel video messaggio il governatore ribadisce il piano degli ospedali: il Cardarelli hub del sistema regionale, il Veneziale e il San Timoteo i centri spoke. “Venafro e Agnone invece saranno ospedali di alleggerimento”. Infine una risposta forse a Michele Iorio che ha proposto un piano alternativo degli ospedali: “Il nostro garantisce adeguata prossimità rispetto al numero degli abitanti”.

La conclusione del video messaggio è un appello ai molisani: “Restiamo a casa, con coraggio stiamo vincendo”.