Quantcast

Tablet e pc per i corsisti nei Cpia di Campobasso e Termoli

Come è noto le attività didattiche “in presenza” sono state sospese a causa della crisi sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19.

Il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti di Campobasso (CPIA) al fine di sostenere i propri studenti e di promuovere la didattica a distanza ha proceduto all’acquisto di dispositivi informatici (tablet e pc) e alla loro distribuzione, nel rispetto naturalmente delle prescrizioni previste, nelle sedi di Campobasso e Termoli.

L’acquisto dei dispositivi è stato reso possibile grazie ad un finanziamento ad hoc del Ministero dell’Istruzione e “le operazioni di predisposizione e organizzazione delle procedure per l’avvio della Didattica a Distanza sono state realizzate con il prezioso coordinamento dell’Ufficio scolastico regionale per il Molise”.

Il Dirigente scolastico in persona, Giuseppe Posillico, coadiuvato dalla preziosa e indispensabile collaborazione del DSGA e del personale ATA, ha consegnato agli studenti i dispositivi informatici nella sede di Campobasso. Nella sede di Termoli del Cpia, invece, ha provveduto alla distribuzione la professoressa Rosamaria Ricciardi.

“Corsisti italiani e stranieri, iscritti al Cpia di Campobasso presso le sedi del Capoluogo di Regione e di Termoli, hanno così potuto ricevere gli strumenti – ha affermato il Dirigente scolastico della scuola Giuseppe Posillico – per poter continuare a “fare scuola” attraverso la Didattica a Distanza (DAD), con il prezioso aiuto del corpo docente della scuola, che mettendosi in gioco con dedizione e professionalità, ha consentito la prosecuzione delle attività didattiche in un periodo di estrema crisi e difficoltà”.

“Abbiamo cercato di coniugare il diritto alla salute con il diritto allo studio – continua il Dirigente Posillico – nella consapevolezza che la scuola è una comunità educativa e non deve lasciare indietro nessuno”.