Neuromed, guariti 4 pazienti covid. Migliorano le condizioni di altri 5

Nella seconda giornata in cui non si registrano nuovi contagi in Molise, arrivano buone notizie anche da Pozzilli: quattro dei nove pazienti ricoverati al Neuromed sono ufficialmente guariti. A distanza di circa tre settimane dall’infezione da covid-19 che aveva creato una certa apprensione e indotto il governatore a dichiarare lo stesso comune di Pozzilli ‘zona rossa’ per contenere il focolaio, ha dato esito negativo l’ultimo tampone effettuato.

A confermarlo l’Istituto di ricerca e cura in una nota ufficiale, diramata nel pomeriggio di oggi e che fa seguito all’annuncio che i vertici dell’Azienda sanitaria regionale avevano dato nel corso della giornata.

Sono in via di guarigione anche gli altri cinque malati che avevano contratto il virus: “Per gli altri cinque ricoverati – spiegano dalla clinica della famiglia Patriciello – i valori di infezione riscontrati sono di molto inferiori, segno che le terapie hanno funzionato e stanno funzionando al meglio. A seguito del mancato trasferimento di questi pazienti presso l’ospedale Cardarelli di Campobasso, l’Istituto di Pozzilli aveva operato autonomamente e lo ha fatto in maniera egregia”.

La nota diramata agli organi di informazione consente al Neuromed di fare ulteriori chiarimenti: “I medici e il personale sanitario si sono prodigati con impegno e professionalità per superare l’emergenza, attivando percorsi assistenziali covid dedicati e protocolli terapeutici specifici e aggiornati, coerenti con le linee guida sanitarie emanate dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute. Utile è stato anche il confronto con i Colleghi dell’ospedale Cotugno di Napoli, i quali, nel congratularsi con lo Staff medico e infermieristico del Neuromed, hanno confermato la correttezza dei comportamenti assistenziali adottati dall’IRCCS. E i risultati sono arrivati, con la guarigione di quattro ricoverati e il netto miglioramento delle condizioni degli altri cinque”.

In conclusione, Neuromed lancia un messaggio esaltando la professionalità degli operatori delle strutture sia pubbliche che private: “I pazienti guariti al Neuromed e i pazienti guariti al Cardarelli dimostrano che, anche nell’emergenza, strutture pubbliche e private, medici, infermieri e Oss molisani raggiungono i livelli di eccellenza dei loro colleghi che stanno combattendo contro la pandemia in ogni angolo d’Italia. Sono uomini e donne che meritano tutto il nostro plauso e ci permettono di guardare con fiducia e speranza al futuro”.