‘Miracolo’ a New York, Tony Vaccaro esce dall’ospedale: ha superato il covid a 98 anni

Il famoso fotografo nato a Bonefro nel 1922 e da tempo residente negli Stati Uniti è tornato a casa dopo il ricovero in ospedale. "Mi sento rinato, sto bene. Mi sono vestito e ho detto a mio figlio che mi sarei fatto la barba", scrive. Poi l'appello: "Rimanete al sicuro". La bella notizia ha fatto il giro dei social grazie ad uno scatto pubblicato dall'amico nonchè scrittore molisano Norberto Lombardi.

Cappellino beige, maglia a righe e un sorriso beffardo. Grazie ai social la sua fotografia ha fatto il giro del mondo ed è arrivata fino in Molise, la sua terra di origine.

Non è lui l’autore, ma è lo stesso Tony Vaccaro – celebre fotografo di fama internazionale – il protagonista dello scatto che fa tirare un sospiro di sollievo alla sua famiglia, a chi gli vuole bene, agli amici e ai suoi estimatori che si trovano da un capo all’altro dell’oceano. Perchè quella foto postata su Facebook dal suo amico nonchè storico e studioso molisano Norberto Lombardi, che riprende Vaccaro di spalle davanti allo specchio, è il segno di una sorta di ‘miracolo’: la sua guarigione dal covid-19 che aveva contratto a New York, la metropoli americana in cui vive da tempo e dove è stato necessario scavare fosse comuni per assicurare una sepoltura alle migliaia di vittime provocate dall’epidemia.

Anche Tony Vaccaro aveva contratto il virus. Quindi il ricovero in ospedale dove le terapie del personale sanitario hanno funzionato. E ieri, nel giorno della Liberazione, il suo ritorno a casa: è guarito il fotografo nato nel 1922 e i cui genitori erano originari di Bonefro, piccolo centro della provincia di Campobasso che ieri ha celebrato il 25 aprile pubblicando sulla sua pagina Facebook uno dei capolavori di Vaccaro, il soldato americano bacia la bambina che fa festa insieme alle altre dopo la battaglia di Normandia e la liberazione.

vaccaro

“E così questa mattina mi son svegliato e mi son sentito rinato. Mi sono vestito, cosa che non riuscivo a fare da settimane, e ho detto a mio figlio che mi sarei fatto la barba. Sto bene. Sento che oggi è il giorno. Rimanete al sicuro”. Il messaggio del celebre fotografo che la Fondazione Molise Cultura ha postato su Facebook. “Tony Vaccaro ha sconfitto il coronavirus. Un messaggio che ci infonde felicità e speranza. Auguri Mr Vaccaro dal suo Molise e da tutti noi della Fondazione Molise Cultura”.

Il Molise dunque tira un sospiro di sollievo. La tempra d’acciaio di Tony Vaccaro ha avuto la meglio sul terribile virus. E forse anche quello del fotografo potrebbe essere un caso da studiare dalla comunità scientifica.

Sin dall’inizio dell’epidemia del resto quelle anziane sono state le persone più esposte al covid-19: i contagi e il tasso di letalità sono stati elevati soprattutto tra chi ha più di 80 anni. E nella nostra stessa regione rientra in quella fascia d’età la maggior parte dei malati che ha perso la vita dopo aver contratto l’infezione.

SP

Più informazioni su