L’Avis dona buoni spesa a tre Comuni. Torna l’autoemoteca davanti al Cardarelli

L’AVIS regala buoni spesa ai Comuni di Riccia, Cercemaggiore e Montenero e da domani riprendono le donazioni nell’autoemoteca. L'unità mobile torna davanti al Cardarelli di Campobasso dalle 8:30 alle 11:30, ma occorre prenotare

Un lavoro continuo in favore del sistema sanitario nazionale e regionale attraverso la raccolta di sangue, ma anche un sostegno ai Comuni maggiormente provati dall’emergenza Coronavirus.

L’AVIS Molise, nei giorni scorsi, ha donato fondi alle amministrazioni di Riccia, Cercemaggiore e Montenero di Bisaccia, tre delle cosiddette ‘zone rosse’ del Molise.

Assegni da 500 euro sono stati consegnati ai sindaci dei tre centri della provincia di Campobasso per acquistare buoni spesa da destinare alle persone che sono alle prese con grandi difficoltà economiche.

L’associazione proseguirà quest’opera di solidarietà offrendo risorse di pari entità agli altri Comuni che più di tutti stanno soffrendo. Non solo, perché nei prossimi giorni verranno donate mascherine a cittadini e volontari.

“In un momento di grave emergenza in cui i bisogni delle persone sono evidenti vogliamo dare un contributo alla comunità – ha dichiarato il presidente dell’AVIS regionale Gian Franco Massaro -. Questi soldi serviranno ad acquistare beni di prima necessità per coloro che stanno vivendo delle criticità importanti, ma è nostra intenzione mettere in campo iniziative anche per altri comuni”.

Inoltre, proprio in queste ore, è stata annunciata la riattivazione dell’autoemoteca davanti all’ospedale di Campobasso. Da domani, lunedì 6 aprile, l’unità mobile AVIS sarà allestita nuovamente nel piazzale antistante il Cardarelli.

Il mezzo e il personale addetto saranno operativi per le donazioni di sangue dalle ore 8:30 alle 11:30. Per chi fosse interessato è necessario prenotare telefonando al numero 339/1994149.

Più informazioni su