La Liberazione celebrata a Campobasso: ‘Il silenzio’ onora i combattenti per la libertà

Il sindaco ha voluto ricordare a tutti che "da quel 25 aprile 1945 si sono costruite le regole democratiche che la Costituzione custodisce. L'intero Paese da allora ha sviluppato radici forti e solide in grado di permettergli di resistere alle mistificazioni, preservandolo dagli estremismi".

Buona Festa della Liberazione. Quanto è bello augurarlo a tutti gli Italiani, nel giorno che ricorda la cacciata definitiva dei nazi-fascisti. Donne e uomini si unirono, combattendo per la libertà, senza scendere a compromessi, scegliendo da che parte stare. A Campobasso, come nel resto della nazione, le celebrazioni hanno risentito delle forti restrizioni dovute al coronavirus. Ma non si è rinunciato alla deposizione di una corona al Monumento ai Caduti.

25 aprile Campobasso
25 aprile Campobasso

Il Prefetto, Maria Guia Federico, e il sindaco del capoluogo, Roberto Gravina, hanno presenziato a una manifestazione sobria, intima, sotto lo sguardo di due rappresentati dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. Il suono della tromba ha rotto il silenzio con l’esecuzione de ‘Il silenzio’… Note come al solito struggenti.

 

“Festeggiamo questi 75 anni di libertà democratica, nonostante la costrizione dei tempi e dei modi – dice Roberto Gravina -. Il 25 aprile è una data che non serve solo a marcare l’incedere della storia ma rappresenta l’indizio principale della volontà democratica dell’intero Paese che da allora ha sviluppato radici forti e solide in grado di permettergli di resistere alle mistificazioni, preservandolo dagli estremismi”.

25 aprile Campobasso

Il sindaco ha voluto ricordare a tutti che “da quel 25 aprile 1945 si sono costruite le regole democratiche che la Costituzione custodisce. Non diamo per scontato tutto ciò, molti hanno sacrificato la propria vita per spezzare il giogo di oltre un ventennio di ideologia catastrofica, quella fascista. E’ stata sconfitta l’idea insopportabile della dittatura e delle limitazioni personali”.       FdS