Gestione aiuti economici, Travaglini respinge le accuse: “Basta polemiche”

Più informazioni su

Il sindaco Nicola Travaglini e la Giunta comunale hanno voluto replicare alle del consigliere di minoranza Nicola Palombo (Cotruiamo il Futuro), da Gianluca Monturano (Montenero Bene Comune) e da Francesco Borgia (Partito Democratico), su una presunta “gestione opaca dei bonus spesa”.

Aiuti alimentari, ‘Montenero che rinasce’: “Sindaco mescola i diritti ai favori”

“Fino ad oggi – dichiarano il sindaco Travaglini e gli assessori Marchesani, Contucci, Porfido e D’Ascenzo – abbiamo preferito non intervenire su alcune esternazioni di soggetti politici di minoranza, o di altri soggetti appartenenti a formazioni esterne al Consiglio comunale. In questo caso, però, non possiamo tacere su argomenti così delicati, intendendo ristabilire la verità dei fatti contro la falsità delle supposizioni e dei pregiudizi”.

Per la Giunta montenerese “fa specie che in una fase emergenziale come quella che stiamo vivendo, c’è chi trova ancora il tempo di pensare a presunti artifici politici che qualcuno di noi avrebbe escogitato per garantirsi chissà quale ritorno. Dato che la situazione italiana e mondiale è sotto gli occhi di tutti e constatato che la data delle elezioni comunali sembra allontanarsi, chiediamo a tutti un passo indietro, abbandonando la consuetudine delle sterili polemiche politiche e lasciando lavorare le persone che in questo momento stanno impegnando tutto il proprio tempo e le proprie energie per garantire il meglio a questo comunità”.

Quindi Travaglini e i suoi entrano nel merito. “Il lavoro che il Comune sta portando avanti in questa occasione sia con i propri dipendenti, che con quelli della Cooperativa che gestisce i Servizi Sociali, ed anche con noi Amministratori, non è altro che una fase preliminare di coordinamento e di organizzazione che porterà alla composizione della platea dei beneficiari dei buoni spesa, attraverso la compilazione dei moduli predisposti dagli uffici comunali. È altrettanto ovvio che la situazione è gestita dai Servizi Sociali e dal Settore Affari Generali da cui dipendono; non a caso, abbiamo fornito il numero di persone che già si occupano di questo delicato settore. Vorremmo tranquillizzare qualche malizioso di turno, quindi, sul fatto che l’intervento degli Amministratori in questa fase ha il solo scopo di dare ulteriori delucidazioni sulla compilazione dei moduli per agevolarne la presentazione, fornendo anche ulteriori recapiti. Non altro. E non potrebbe essere altrimenti.

Non è con i comunicati stampa come questi, magari eterodiretti, che si affrontano sfide epocali come quelle che stiamo vivendo: non è sfruttando argomenti così delicati, che hanno a che fare con la dignità di persone e famiglie in difficoltà, che si può pensare di guadagnare consenso politico. Noi non siamo in campagna elettorale, ma siamo concentrati nella soluzione dei problemi che viviamo quotidianamente; la nostra priorità e la nostra responsabilità è quella di gestire situazioni emergenziali che riguardano singoli e famiglie. Questo non è certo il momento per pensare a futuri candidati sindaci o consiglieri.

Dunque, lasciate la strada delle polemiche, per carità di patria, e intraprendete se possibile quella del volontariato. Ne guadagneremmo tutti. Voi per primi“.

Più informazioni su