Gli auguri dei Lettori di Primonumero.it

Dopo oltre 40 anni l’anestesista Angelo Giannatonio va in pensione

Più informazioni su

    Angelo Giannantonio, anestesista rianimatore in servizio all’ospedale San Timoteo, va in pensione. Per lui, nato a Roma il 6 settembre 1951, l’affetto della famiglia e la stima dei colleghi e del personale medico e infermieristico in un momento molto particolare segnato da restrizioni e limitazioni, insieme a un ricordo dei figli.

    “La morte precoce dei genitori ha segnato le sue scelte di vita. Ha dovuto fare enormi sacrifici, in quanto senza soldi, per laurearsi presso la Sapienza nel luglio del 78, grazie anche all’aiuto degli zii e della suocera che lo hanno accolto come un figlio. Si è sposato a Guglionesi con Maurizia Lemme e ha fatto il tirocinio presso il reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale San Timoteo di Termoli all’inizio del 1979, per essere assunto a tempo indeterminato dopo un anno. In seguito ha conseguito la specializzazione presso l’Università G. D’Annunzio di Chieti. Ha svolto la sua professione più che quarantennale svolgendo il lavoro con dedizione, passione e senso di responsabilità a tal punto da rappresentare un esempio seguito anche dalle figlie. È sempre stato apprezzato dai suoi colleghi per essere stato sempre d’aiuto nel momento del bisogno e non essersi mai sottratto alle sue responsabilità, cosa non scontata”.

    Un aneddoto raccontato dai suoi colleghi e’ che amava tanto fare delle lunghe passeggiate per i corridoi delle sale operatori e che negli ultimi tempi non riusciva più a fare per un problema all’anca, e questa cosa è stata anche influente per la sua decisiva intenzione di andare in pensione”.

    Ad Angelo Giannantonio gli auguri più sentiti per un meritatissimo riposo.

    Più informazioni su