Reinventare il lavoro secondo Dante Cianciosi: “Dopo questa crisi più valore alla persona. Qualità e coscienza le chiavi del futuro”

Videointervista al titolare della Cianciosi Srl, una delle realtà rimaste aperte nel lungo periodo di lockdown dove l'obbligo di mascherina e guanti è in vigore dalla fine di febbraio e dove è stato messo in piedi un approccio all'attività lavorativa che tenga conto, prima di tutto, della sicurezza delle persone, che siano dipendenti o clienti. Ecco come, ed ecco le parole chiave della ripartenza secondo Dante Cianciosi.

Distanze interpersonali, ingressi contingentati, mascherina e guanti obbligatori per chi è dentro e per chi entra. Per dipendenti e clienti della Cianciosi Srl Soluzione Edili, nel Nucleo Industriale di Termoli, funziona così dalla fine di febbraio. “Sicuramente il ritmo di lavoro è meno intenso, ma quello che conta in questo momento inedito è la serenità, poter lavorare in un clima di fiducia e sicurezza”.

Dante Cianciosi
Dante Cianciosi

I dispenser di igienizzante sono dislocati all’ingresso e nei punti strategici dell’azienda. Le misure sono state concordate nel rispetto delle disposizioni e intensificate perché, chiarisce lui, “i nostri collaboratori, come i nostri clienti, escono sani al mattino per venire qui e devono tornare sani dai loro cari e nelle loro famiglie”. L’utilizzo di misuratori di temperatura corporea e saturimetri è prassi comune nell’azienda, dove si presta la massima attenzione a mantenere almeno un metro tra una persona e l’altra. Gli scaffali espongono in via prioritaria igienizzanti, prodotti per la pulizia, disinfettanti, mascherine di vario tipo, guanti nelle diverse declinazioni.

Dante Cianciosi

Quella di Dante Cianciosi è una delle aziende rimaste aperte per deroga ministeriale nel lungo, difficile periodo di lockdown, e che si appresta a uscire dalla fase 1 per entrare nella graduale ripartenza a partire dal prossimo 4 maggio, quando il settore dell’edilizia uscirà dallo stop prolungato. “Non siamo impreparati, al contrario, stiamo riorganizzando le attività in vista di un cambiamento radicale che durerà a lungo e modificherà l’approccio al lavoro d’ora in avanti” chiarisce ancora Dante Cianciosi, che ha alle spalle una storia imprenditoriale di successi ma anche di sacrifici e coraggio. La sua realtà, nel Nucleo industriale di Termoli, specializzato in forniture per l’edilizia, ha dimostrato nel corso di decenni di essere una solida impresa superando crisi (“anche se nessuna di questa portata, qui c’è di mezzo la salute delle persone”) e momenti complicati senza ricorrere ai licenziamenti e senza rinunciare mai a investire.

Dante Cianciosi

L’innovazione fa parte del Dna dell’azienda, e ora più che mai “è fondamentale sapersi reinventare, nell’ottica di continuare a produrre ricchezza e nello stesso tempo di creare e preservare un ambiente di lavoro in cui il rispetto dell’essere umano sia prioritario”.