Controlli della Finanza, multa da mille euro a un recidivo. Chiuso negozio di ortofrutta

Multe salatissime e un’attività chiusa a Campobasso da parte della Finanza a chi è stato sorpreso in questi giorni a non rispettare le norme volute per frenare il diffondersi dell’epidemia da covid-19.

In azione nello scorso fine settimana tutti i reparti dipendenti dal Comando Provinciale di Campobasso.

Tre persone sono state sorprese a girovagare in auto senza valida giustificazione. Per loro 533,33 euro di sanzione. Per una quarta persona invece la multa è del doppio, cioè di 1.066,66 euro, dato che era recidiva.

Ma il caso sicuramente più eclatante è stato quello di un commerciante di frutta e verdura che si trova in pieno centro a Campobasso.

controlli finanza covid campobasso

Nonostante l’ordinanza del sindaco Gravina che vietava l’apertura negli scorsi giorni di festa, stava con le saracinesche alzate e la merce in bella mostra per vendere la propria mercanzia. In questo caso le Fiamme Gialle della Compagnia hanno multato il titolare per 800 euro e gli hanno chiuso l’attività.

Identica chiusura è stata disposta dal Sindaco di Campobasso anche per la prossima festività del 1° maggio, per la quale le pattuglie dei finanzieri hanno già organizzato controlli intensi, specie per evitare gli spostamenti verso le zone litoranee e le seconde case al mare.

Proprio a Termoli che la Guardia di Finanza ha effettuato un controllo su un 20enne termolese sorpreso con 5 grammi di marijuana mentre si recava nella farmacia di turno. Nel solo mese di aprile, le Fiamme Gialle della provincia di Campobasso hanno controllato più di 2.700 persone, sanzionandone 110 con 4 denunce alla Autorità giudiziaria per reati vari.

Inoltre sono state controllate circa 360 attività ed esercizi commerciali con 10 casi di violazioni accertate.