Cassa integrazione in deroga, c’è l’accordo: ecco come presentare le domande

È stato sottoscritto, su impulso dell’Assessore regionale al Lavoro Luigi Mazzuto, l’Accordo quadro regionale che individua ambiti di applicazione, termini e procedure per la Cassa Integrazione Guadagni in Deroga, concessa per effetto del decreto-legge 18 del 17 marzo 2020, in virtù dell’emergenza epidemiologica.

Nell’accordo di prevede che potranno accedere alla cassa integrazione in deroga i datori di lavoro del settore privato (inclusi quelli agricoli, della pesca e del terzo settore compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti) e, in generale, tutti i datori di lavoro per i quali non si possono applicare altre tutele.

Per i lavoratori domiciliati in Molise, ma occupati in sedi operative/produttive aventi sede al di fuori dal territorio regionale, i datori di lavoro rivolgeranno naturalmente le relative istanze alle Regioni o Province autonome del territorio in cui ricade la sede operativa/produttiva;

Lo strumento della Cassa integrazione in deroga non si applica ai datori di lavoro che hanno diritto di accedere alle prestazioni ordinarie (cioè cassa integrazione ordinaria e assegno ordinario garantito), oppure Fis o fondi di solidarietà.

Per i datori di lavoro con più di 5 dipendenti è necessario prima espletare l’esame congiunto (accordo) che può essere concluso anche in via telematica, da sottoscrivere tra il datore di lavoro o da un suo rappresentante con le organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale.

Sono esclusi dalla platea dei destinatari i lavoratori domestici, i lavoratori di aziende che possono accedere alla Cigo o alle prestazioni garantite dal Fis e dai Fondi di solidarietà e i lavoratori assunti dopo il 23 febbraio 2020.

Le imprese devono presentare la domanda direttamente alla: Regione Molise – Terzo Dipartimento Valorizzazione del Capitale Umano – Servizio Politiche per l’Occupazione, all’indirizzo di posta elettronica certificata: regionemolise@cert.regione.molise.it con invio attraverso il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) o da quello dei soggetti da essi abilitati o delegati, con la indicazione del seguente oggetto: Emergenza COVID-19 Nazionale – Richiesta per la concessione del trattamento di cassa integrazione salariale in deroga” a decorrere dal giorno 30 marzo 2020”.

Tutta la documentazione è pubblicata sul sito web istituzionale della Regione Molise (www3.regione.molise.it).