Buoni spesa, da lunedì 6 via alle domande: ecco priorità, somme e chi ne ha diritto

Le istanze andranno presentate tassativamente via internet fino a venerdì 10 aprile alle 13 sul sito del Comune di Termoli. Con una autocertificazione si dovrà attestare di aver perso entrate economiche a causa delle restrizioni per l'epidemia

A partire da lunedì 6 aprile e fino a venerdì 10 aprile a Termoli si potranno presentare le domande per usufruire dei buoni spesa pensati dal Governo per dare un aiuto alimentare a chi ha perso il lavoro o ha visto diminuire le proprie entrate a causa delle restrizioni per l’epidemia da coronavirus.
Il Comune di Termoli ha pubblicato sul proprio sito istituzionale l’avviso per l’assegnazione dei buoni spesa spendibili nei supermercati che sono stati precedentemente comunicati con apposita nota stampa. Sono state individuate cinque tipologie di nuclei familiari ai quali saranno assegnati buoni pasto di un valore compreso tra 100 e 300 euro.
Nell’avviso vengono definiti i soggetti “beneficiari” e le “priorità” con le quali i buoni spesa verranno assegnati.

Le domande sono presentabili dalle ore 9 del prossimo 6 aprile e fino alle ore 13 del prossimo 10 aprile 2020.
“L’Amministrazione comunale si riserva di prendere atto dei soggetti beneficiari con successivo documento pubblico – si legge in una nota del Comune e nel rispetto della privacy di ciascuno successivamente alla fase di erogazione. A tutti i beneficiari verrà comunicato tramite recapito telefonico via sms oppure all’indirizzo mail indicato nel modello di domanda, la data e il luogo di ritiro del buono spesa”.

Va specificato che per “buono spesa” si intende il ticket spendibile esclusivamente negli esercizi commerciali individuati dal Comune di Termoli. Il Buono spesa e deve essere speso entro la data di scadenza indicata nel buono spesa.

Buoni spesa per chi è in difficoltà, ecco l’elenco dei negozi dove usarli

 

Per un nucleo familiare composto da una sola persona l’importo complessivo da erogare tramite il buono spesa sarà di 100 euro. Per famiglie di 2 persone 150 euro, per famiglie di 3 persone 200 euro, per famiglie di 4 persone 250 euro e infine per nuclei familiari di 5 o più persone l’importo complessivo sarà di 300 euro.
Da ricordare che le risorse assegnate al Comune di Termoli è di 236mila e 745,86 euro.
Può essere presentata una sola domanda per nucleo familiare, come risulta dallo stato di famiglia. Alla procedura possono partecipare i cittadini residenti nel Comune di Termoli alla data di emanazione dell’Avviso e che rientrano in particolari casistiche.
Si tratta di nuclei familiari che non hanno disponibilità economiche per soddisfare le primarie esigenze di vita per effetto del Covid 19 a causa della chiusura e della limitazione delle attività in base al DPCM ed altre disposizioni contro il coronavirus, non percettori di reddito, pensione o qualsiasi altra forma di beneficio o sostegno al reddito (reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, Naspi, indennità di mobilità, cassaintegrazione guadagni, altre forme di sostegno locale o regionale).

comune termoli postazione covid largo martiri foibe

Ne hanno diritto anche nuclei familiari in stato di bisogno, percettori di reddito mensile, pensione o qualsiasi altra forma di beneficio o sostegno al reddito (reddito di cittadinanza, reddito di inclusione, Naspi, indennità di mobilità, cassaintegrazione guadagni, altre forme di sostegno locale o regionale), di importo mensile non superiore 300 euro.
Avranno la precedenza nell’assegnazione dei buoni spesa, fino a concorrenza delle risorse disponibili, i nuclei familiari in possesso dei requisiti secondo determinate priorità.

Priorità 1: Nuclei familiari con figli minori e/o con componenti affetti da disabilità non assegnatari, al momento, di alcuna misura di beneficio o sostegno pubblico o non percettori di alcuna forma di reddito.
Priorità 2: Nuclei familiari senza figli minori e/o con componenti affetti da disabilità non assegnatari, al momento, di alcuna misura di beneficio o sostegno pubblico o non percettori di alcuna forma di reddito.
Priorità 3: Nuclei familiari con figli minori e/o con componenti affetti da disabilità già assegnatari di beneficio o sostegno pubblico o percettori di qualsiasi forma di reddito entro i limiti previsti dall’articolo 4 (priorità).
Priorità 4: Nuclei familiari senza figli minori e/o con componenti affetti da disabilità già assegnatari di beneficio o sostegno pubblico o percettori di qualsiasi forma di reddito entro i limiti previsti dall’articolo 4 (priorità).

comune termoli postazione covid largo martiri foibe

La domanda dovrà essere presentata da un solo componente del nucleo familiare e tassativamente in forma telematica sul sito del Comune. Le domande presentate in forma cartacea non verranno accettate.
Il sistema telematico attesterà data e ora di acquisizione della relativa domanda. Il Comune precisa che “il cittadino può far acquisire il modello di istanza solo tramite piattaforma telematica resa disponibile presso il portale www.comune.termoli.cb.it., allegando copia del documento di riconoscimento.

Dopo la compilazione telematica dell’istanza nel caso in cui non può essere allegata telematicamente copia del documento di riconoscimento, quest’ultimo può essere inviato in allegato ad un messaggio “Whatsapp” al numero attivato dal Comune di Termoli 3355767403, copia della carta d’identità, acquisendo l’immagine dalla telecamera del proprio smartphone. L’attivazione del servizio telematico e del servizio Whatsapp ha la finalità di evitare che il cittadino si debba recare presso gli uffici del Comune di Termoli per la consegna e protocollazione della domanda”.
Per i cittadini impossibilitati a trasmettere l’istanza telematicamente saranno messe a disposizione postazioni informatiche abilitate all’acquisizione delle relative domande presso l’ufficio del Comune di Termoli sito in Largo Martiri delle Foibe – (ex sportello Rieco).

comune termoli postazione covid largo martiri foibe

Nel caso in cui risultino economie di risorse in seguito all’assegnazione degli importi ai beneficiari si stabiliranno nuovi termini di presentazione e di scadenza delle relative domande, dando avviso sul sito istituzionale del Comune di Termoli.

Se assegnatario degli aiuti, il richiedente dovrà presentarsi nel luogo indicato con il proprio documento di identificazione o copia di esso, sottoscrivendo il documento nella forma di autocertificazione o dichiarazione sostitutiva di atto notorio per il ritiro dei buoni spesa.
L’autocertificazione sarà in sostanza l’unico atto in cui si dovrà attestare il proprio stato di difficoltà. L’Amministrazione aggiunge che verificherà la veridicità delle dichiarazioni rese nella domanda, provvedendo alle misure previste dalla normativa vigente in caso di false dichiarazioni. Per eventuali chiarimenti possono essere contattati i seguenti numeri 0875 712515 ovvero 0875 712510 ovvero 3356296090.