Attività ambulatoriali non urgenti, Asrem proroga la sospensione fino al 13 aprile

Attività ambulatoriali non urgenti e non differibili sospese, ancora, fino al 13 aprile. E’ quanto deciso dall’Asrem che ha deciso così di prorogare di ulteriori 10 giorni, facendo seguito anche a quanto deciso dai Decreti governativi, la sospensione giù prevista fino ad oggi, 3 aprile.

Decisione presa in considerazione del permanere dello stato di emergenza e delle misure anti contagio, dunque al fine di evitare assembramenti. E’ disposta dunque la sospensione di tutte le attività ambulatoriali e di ricovero, fatte salve quelle recanti motivazioni d’urgenza nonché quelle di dialisi, di radioterapia e quelle oncologico-chemioterapiche.

Sono incluse nelle attività non procrastinabili, sia ambulatoriali che di ricovero, tutte le attività programmate di ambito oncologico, incluse le prestazioni di secondo livello previste dalle campagne di screening oncologico, nonché le attività programmate volte alla tutela della salute materno-infantile.

Le prenotazioni per l’effettuazione delle prestazioni procrastinabili per i giorni compresi sino al 13 aprile sono sospese. Qui il documento con la lista delle prestazioni indifferibili, che continueranno dunque ad essere erogate.