Anche la pallavolo getta la spugna: la stagione finisce senza titoli e retrocessioni

La decisione ufficiale giunge dopo quelle già annunciate dal rugby e dal basket. Nei campionati giovanili il prossimo anno tornei con annate dispari.

Più informazioni su

Dopo il basket e il rugby, anche la pallavolo si arrende al coronavirus: la stagione agonistica finisce qua, non si riprenderanno le attività in nessun caso. La decisione riguarda tutte le categorie del volley, dalla serie A alle giovanili. Non saranno assegnati, dunque, titoli né decretate promozioni e retrocessioni.

Nella nota ufficiale della Fipav si legge che “tenendo anche conto dei recenti Dpcm e delle Ordinanze emesse dal Governo e dalle Regioni, all’interno delle quali non emergono date certe circa la possibilità di riprendere l’attività sportiva in condizioni di completa sicurezza. Le istituzioni nazionali, regionali e medico-scientifiche, inoltre, stanno continuando a ritenere necessarie misure di distanziamento sociale per il superamento di questa drammatica emergenza”.

Per quanto riguarda i campionati giovanili, la si è ha stabilito che, “per permettere agli atleti potenzialmente coinvolti quest’anno di proseguire l’attività giovanile, la prossima stagione si svolgeranno con categorie di annate dispari: Under 13, Under 15, Under 17, Under 19 Maschili e Femminili”.

Più informazioni su