8 nuovi positivi a Campobasso: metà è legata al cluster 118. Più casi a Toro e Campochiaro

Nel capoluogo non c’è invece alcun legame con cluster già esistente per tre positivi accertati facenti parte della stessa famiglia. Il sindaco: "Ci aspettiamo altri casi nelle prossime ore, i tamponi sono aumentati".

Nella mattinata di oggi, 1 aprile, c’è da registrare ancora un aumento sensibile di casi positivi nella città di Campobasso. Sono otto in più rispetto a ieri i contagiati, il numero sale così a 56 in totale nel capoluogo, comprendendo anche i due ricoverati al Neuromed e due purtroppo deceduti. E una metà è collegata a un cluster già noto, ovvero quello che fa capo agli operatori del 118.

 

In tre casi il collegamento è sicuramente esistente, trattandosi di persone molto vicine e conviventi. Ma anche altre due persone sono collegate in qualche modo. Non c’è invece alcun legame con cluster già esistente per tre positivi accertati facenti parte della stessa famiglia.

 

Un aumento che non stupisce più di tanto il sindaco Roberto Gravina: “Era prevedibile che venissero fuori altri casi visto che si stanno processando più tamponi negli ultimi giorni. E mi aspetto almeno un altro paio di positivi nelle prossime ore. In ogni caso, la raccomandazione è sempre quella di limitare al massimo le uscite da casa, davvero deve esserci l’esigenza altrimenti bisogna restare nelle proprie abitazioni”.

 

Cresce il numero dei contagi anche a Campochiaro, che passa da 1 a 3 casi tutti legati allo stesso cluster. C’è un contagio in più anche a Toro: si tratta di un familiare del paziente 1 e che era già in quarantena. Le sue condizioni di salute non destano preoccupazione mentre il paziente 1 è stato ricoverato nel reparto di malattie infettive del Cardarelli.