Videomessaggio alla popolazione del sindaco: “Situazione grave, restate a casa”

Più informazioni su

Il sindaco di Guglionesi in un videomessaggio parla alla popolazione sottolineando il grande sacrificio che bisogna mettere in atto per il contrasto del virus. “Restare a casa è il modo più efficace per combattere il Covid-19. Le strutture sanitarie sono al collasso, l’ospedale di Termoli è chiuso e stiamo facendo il possibile per riaprirlo in tempi brevi. Noi sindaci ci siamo fatto portavoce della esigenza di riaprire il Vietri e pare ci siano buone notizie in merito. Ma – avverte Bellotti – anche gli altri ospedali nonostante l’enorme lavoro dei medici non sono in grado di garantire servizi assistenziali a tutti. In questa situazione dobbiamo essere responsabili e dare ognuno il proprio contributo iniziando col restare in casa”.

Bellotti fa anche sapere che il Comune sta istituendo un Coc, un centro operativo, e che da qualche giorno è in funzione  con protezione civile, medici di base e farmacisti la consegna di farmaci a domicilio per anziani e persone in difficoltà. “Siamo pronti ad ampliare il servizio con leassociazioni di volontariato”.

Ricorda le prescrizioni stringenti nazionali: “le persone si possono spostare per lavoro, acquisto beni primari, salute o per rientrare nel proprio domicilio. Chi trasgredisce incorre in sanzioni penali”. Il sindaco chiude il videomessaggio così: “Tutti i provvedimenti sono condizionati dall’evolversi della situazione in corso e non sono esclusi ulteriori provvedimenti restrittivi dei quali sarete tempestivamente informati”, chiedendo l’aiuto e l’impegno di tutti: “Abbiamo affrontato alluvioni, terremoti e riusciremo a vincere la battaglia contro il virus solo se seguiremo le prescrizioni governative perseguendo un bene essenziale, quello della salute”.

 

Qui il vdeomessaggio

http://www.guglionesi.com/comuneinforma/newgci.asp?id=266

Più informazioni su