Stretta dei sindaci, quarantena per tutti quelli che rientrano da fuori Molise. Inizia San Martino ma la lista si allunga

Alcuni sindaci hanno cominciato con l'emanare ordinanze ullteriormente restrittive valide per chiunque abbia soggiornato negli ultimi 14 giorni fuori regione e rientri in Molise. A dare il la il Comune di San Martino in Pensilis

Alla luce del rischio di contagio che in questa settimana e nella prossima dovrebbe raggiungere il suo picco, nonché dei casi di positività al Covid-19 in aumento anche in Molise, alcuni sindaci hanno cominciato a emanare ordinanze ulteriormente restrittive rispetto all’obbligo di denunciarsi alle autorità per quanti rientrano da fuori i confini regionali e all’obbligo di regime di quarantena domiciliare.

Ha cominciato questa mattina, 17 marzo, il sindaco di San Martino in Pensilis Gianni Di Matteo, che ha emanato una ordinanza con la quale si stabilisce che tutte le persone che negli ultimi 14 giorni hanno soggiornato fuori dalla regione Molise sono obbligate a darne notizia al sindaco e a osservare la permanenza domiciliare con isolamento, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni e astenendosi da spostamenti e viaggi.

ordinanza coronavirus san martino

Un obbligo che quindi non vale solo per chi ha fatto rientro dalle ex zone rosse, dalla Lombardia e dalle 14 province inizialmente censite come quelle dei focolai, ma per chiunque rientri da territori italiani diversi dal Molise. Una ordinanza che è immediatamente esecutiva, a partire dunque da oggi 17 marzo, nell’ambito delle misure per il contrasto ed il contenimento sul territorio comunale del diffondersi del Covid-19. “Questo perché – spiega il sindaco Gianni Di Matteo – negli ultimi giorni è stato segnalato un continuo esodo verso le regioni meridionali d’Italia con un evolversi della situazione epidemiologica e del carattere particolarmente diffusivo del Covid-19, che determina un incremento dei casi anche nella nostra regione”.

Ed è di oggi l’analoga decisione del Comune di Montecilfone che ha provveduto con apposita ordinanza. Idem Montenero di Bisaccia. Anche in questi casi la comunicazione va fatta anche al Sindaco (numeri sul sito).

La stessa misura di contrasto e di contenimento del virus sta per essere presa anche dal sindaco di Guglionesi Mario Bellotti, in queste ore in contatto con la segreteria per definire l’ordinanza che a partire da domani sarà esecutiva. Dunque anche tutti quelli che torneranno a Guglionesi da altri territori diversi dal Molise dovranno registrarsi e mettersi in quarantena. L’ordinanza – si legge sul sito del Comune – verrà emessa oggi 18 marzo. Una misura efficace fino al 3 aprile 2020, con possibilità di proroga.

I trasgressori saranno puniti con una sanzione amministrativa fino a 500 euro. Diversi primi cittadini del Molise stanno valutando di adottare la stessa misura in una logica di prevenzione e di protezione dei confini territoriali dei vari comuni.