Sensibile calo di contagi in Abruzzo ma il numero dei morti supera quota 100

Un po’ come nel resto d’Italia, anche in Abruzzo nella giornata di oggi, lunedì 30 marzo, si è registrato un sensibile calo dei nuovi contagi. Infatti sono stati 52 i nuovi positivi registrati dal Servizio prevenzione e tutela della Salute dell’assessorato regionale alla sanità abruzzese. Ieri erano stati 160 i contagi nell’arco di 24 ore.

Li ha accertati il laboratorio di riferimento regionale di Pescara anche attraverso l’istituto Zooprofilattico di Teramo. Dall’inizio dell’epidemia in Abruzzo si contano 1345 casi di covid-19. Attualmente 69 sono i ricoverati in terapia intensiva e 322 quelli in terapia non intensiva. In tutto sono 7948 i test eseguiti in Abruzzo.

Ancora una volta è la provincia di Pescara a far registrare i numeri maggiori sia per quanto riguarda i contagi che per la cifra dei ricoverati. Purtroppo ha sfondato quota 100 anche il numero dei morti visto che si registrano 102 pazienti deceduti.

Tuttavia il servizio regionale ha precisato che aspetterà all’Istituto Superiore di Sanità attribuire le morti al coronavirus visto che si tratta di persone che in molti casi potrebbero essere state già affette da patologie pregresse. Sono invece 7 i pazienti guariti totalmente e 67 quelli clinicamente guariti.

Nuovo caso di positività registrato a San Salvo, come per altro confermato dalla sindaca Tiziana Magnacca.