Processati altri 30 tamponi, in Molise registrati 9 casi in più

La maggior parte dei nuovi casi - ben 8 - sono della provincia di Campobasso. Uno è di Filignano. Due pazienti ricoverati a Malattie Infettive

Sono stati resi noti intorno a mezzogiorno di oggi – 26 marzo – i risultati degli ultimi 30 tamponi processati nel Laboratorio Analisi dell’ospedale Cardarelli di Campobasso: in Molise si registrano nove casi in più. Un dato che, unito ai 16 positivi accertati ieri sera nella comunità alloggio di Cercemaggiore, purtroppo fa schizzare verso l’alto il numero dei contagiati nella nostra regione: attualmente sono i 96 contagiati.

A fare il punto con Primonumero è il direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano: “Questa mattina abbiamo avuto l’esito di altri 30 tamponi e nove persone sono risultate positive: 7 sono pauci sintomatiche e quindi andranno in isolamento domiciliare, due sono state ricoverate in Malattie Infettive”.

Uno dei nuovi casi è di Filignano, paese della provincia di Isernia: probabile il contatto con il neurochirurgo ricoverato nel nosocomio di Campobasso qualche giorno fa. La maggior parte dei nuovi casi – ben 8 – sono della provincia di Campobasso.

Infine, sono in corso i tamponi in una casa di riposo di Agnone mentre sono risultati tutti negativi i 16 test effettuati ai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Isernia.

Questo dunque il dato aggiornato: 660 tamponi effettuati, 96 positivi.

Nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Cardarelli sono ricoverate 16 malati, 8 in Terapia Intensiva. Invece 54 persone sono in isolamento domiciliare e di questi “undici sono in procinto di guarigione”. 

I decessi restano otto per fortuna. Tre le persone guarite, così come restano nove i casi registrati al Neuromed di Pozzilli,