La provincia di Foggia piange un operatore del 118: aveva 49 anni

Più informazioni su

Fra i territori più colpiti negli ultimi giorni dai contagi di covid-19 c’è sicuramente la provincia di Foggia. Ma queste ore sono particolarmente dolorose per la Capitanata dopo la notizia del decesso di un 49enne operatore del 118, originario di Rodi Garganico.

Nicola Ciccomascolo era rimasto probabilmente contagiato dopo un intervento con il 118 lo scorso 2 marzo. Dal 4 marzo era stato ricoverato e purtroppo nelle scorse ore ha perso la vita. Desta ancora più timore il fatto che l’uomo non aveva particolari patologie pregresse. Del caso ha parlato anche Michele Emiliano, il governatore della Puglia che ha detto di essere profondamente toccato da questa morte.

Peraltro proprio ieri si è registrato un picco di contagi in provincia di Foggia. Ben 30 nuovi casi positivi su un totale di 124 pugliesi. Quella dauna è stata la provincia con il maggior numero di nuovi casi positivi ieri. In Puglia secondo le statistiche riportate ieri dal dipartimento promozione della Salute della Regione sono stati effettuati 11.500 test e di questi 1458 sono risultati positivi.

In totale 355 vengono attribuite alla provincia di Foggia, seconda soltanto a quella di Bari che svetta con 469 casi. In tutto i decessi sono arrivati a quota 71.

Più informazioni su