La pantera nera avvistata nel beneventano: sui social un video virale

Un giovane agricoltore ha filmato un grosso animale in una zona rurale alla porte della cittadina campana: il ideo è stato acquisito dalle forze dell'ordine. Potrebbe trattasi dello stesso animale che da oltre un mese fa registrare segnalazioni tra la Puglia e il Molise.

E’ stata messa in ombra dall’emergenza del coronavirus ma, a quanto pare, non è scomparsa. La pantera che fino a qualche giorno fa avrebbe frequentato le campagne molisane tra Limosano e Duronia (il condizionale è d’obbligo perché di prove non ce ne sono) sarebbe stata avvistata nel Sannio, in zona beneventano.

Ricerche pantera Limosano

Come riferito da alcuni quotidiani campani, fra cui Il Mattino, un giovane agricoltore di contrada Sant’Angelo, area rurale di Benevento, ha avvistato un animale di grosse dimensioni mentre stava tornando alla sua auto. “All’inizio sembrava un cinghiale” ha riferito, “ma poi ho capito che si trattava di qualcos’altro”.

L’uomo è riuscito a filmare l’animale, sebbene da una certa distanza, e le immagini di quel video, diventato virale sui social e acquisito dalle forze dell’ordine, carabinieri e polizia municipale arrivati per un sopralluogo dopo la segnalazione, sembrano mostrare una pantera, almeno a giudicare dalle movenze e dalla silhouette.

Ricerche pantera Limosano

Ammesso che si tratti realmente del grosso felino, dovrebbe essere lo stesso esemplare che a gennaio si aggirava nelle campagne di San Severo (cittadina dove, secondo quanto si vocifera, viveva ospite di un piccolo boss locale) e che poi sarebbe arrivata in Molise, spostandosi dalla costa fino a Limosano, dove oltre a orme compatibili con una pantera ci sono le segnalazioni di due agricoltori, padre e figlio, nonché una pecora scarnificata che è stata inviata all’Istituto zooprofilattico di Teramo per esami necrofili che potrebbero aiutare a far luce su questa insolita vicenda, per la quale continuano a registrarsi segnalazioni che si rivelano false in gran parte.