Impennata di abbandoni di animali. L’assessore ammonisce: “Non diffondono il contagio”

Gli animali non sono veicolo di contagio di Coronavirus: lo ribadisce l’Assessore all’Ambiente di Termoli che ammonisce i cittadini che li abbandonano.

“Continuano ad arrivare all’Assessorato all’Ambiente del Comune di Termoli numerose segnalazioni da parte di associazioni e cittadini circa la presenza sul nostro territorio di numerosi animali vaganti (cani e gatti) spaventati e affamati. Si presume che tale presenza sia frutto di numerosi abbandoni.

La situazione che viviamo è difficile per tutti, ma non si deve avere paura del contagio attraverso gli animali perché – spiega l’assessore Rita Colaci – non esiste ad oggi alcuna evidenza scientifica che dica che gli animali possano diffondere il contagio del covid-19. Lo stesso Commissario Borrelli nei precedenti comunicati ha affermato che ‘l’abbandono degli animali è un atto indegno oltre che un reato’.

Le Ordinanze Ministeriali dicono che è possibile uscire con il proprio animale domestico per le sue esigenze fisiologiche, rimanendo nei pressi della propria abitazione per il tempo strettamente necessario e mantenendo la distanza di sicurezza da altre persone, forniti di guanti e mascherina”. Dunque l’appello: “Chiunque per comprovata necessità (malattia o ricovero) sia impossibilitato durante l’emergenza Coronavirus a mantenere il proprio animale deve rivolgersi ai Servizi Veterinari pubblici delle Asl”.

L’Assessore all’Ambiente Rita Colaci ringrazia i numerosi volontari e associazioni che si stanno occupando dei nostri animali vaganti, con l’invito di continuare a collaborare con l’Assessorato all’Ambiente e continuare ad accudire con cibo, acqua e cure i nostri amici a quattro zampe, chiedendo anche la collaborazione dei cittadini soprattutto nel non abbandonare i loro animali domestici.