Il vento scoperchia tetto, tegole precipitano su auto parcheggiate: un ferito

Le forti raffiche di libeccio hanno provocato grossi danni in corso Vittorio Emanuele a Colletorto. Un uomo se l'è cavata con una escoriazione e tanta paura

Il vento forte ha provocato grossi danni a Colletorto nella scorsa notte. Una raffica ha infatti scoperchiato le tegole di un tetto in costruzione facendole precipitare a terra. Colpite diverse auto parcheggiate e miracolato un uomo che era nell’abitacolo di una delle vetture e che è rimasto ferito leggermente.

Il tutto è accaduto attorno alle 22,30 in corso Vittorio Emanuele, principale strada del centro fortorino. Una raffica più forte delle altre ha rischiato di provocare una tragedia. Infatti diverse tegole sono state scoperchiate precipitando a terra. Colpite le auto che erano sistemate sul corso e che hanno subito ingenti danni. Distrutti i parabrezza, ammaccate le carrozzerie, ma per fortuna nessuna persona si trovava a passare lì in quegli attimi.

Solo un uomo si era riparato all’interno dell’auto quando alcune tegole hanno colpito la sua auto. Per lui una lieve escoriazione a un polso e tanta paura.

Tegole scoperchiate Colletorto

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Santa Croce di Magliano, i carabinieri di Bonefro e l’Amministrazione comunale colletortese, con in testa il sindaco Cosimo Miele. Questa mattina sono iniziate le operazioni di rimozione delle tegole, ma corso Vittorio Emanuele è al momento chiuso al traffico.

Tegole scoperchiate Colletorto

Per il 115 è stata una nottata molto impegnativa a causa di raffiche di libeccio che hanno toccato anche i 70-80 kmh. Interventi a raffica in tutta la provincia, da Toro a San Martino in Pensilis, da Montenero di Bisaccia a Guglionesi e Termoli per pali della linea telefonica pericolanti, segnali stradali e alberi sulla sede stradale. Sempre per il vento, un albero è crollato su un’auto parcheggiata a Vinchiaturo, ma in questo caso nessuno si è fatto male.