Endometriosi, Campobasso accende una luce gialla per le donne malate

In Italia è affetto da endometriosi il 10-15% delle donne in età riproduttiva; la patologia interessa circa il 30-50% delle donne infertili o che hanno difficoltà a concepire. Il picco si verifica tra i 25 e i 35 anni. Questi i dati forniti dal Ministero della Salute su una malattia ancora poco conosciuta l’endometriosi, dovuta alla presenza della mucosa che normalmente riveste esclusivamente la cavità uterina (l’endometrio, appunto) all’esterno dell’utero e può interessare la donna già alla prima mestruazione (menarca) e accompagnarla fino alla menopausa.

Anche il Comune di Campobasso ha deciso di aderire alla campagna nazionale di sensibilizzazione sull’endometriosi. 

E domani, 28 marzo, attraverso l’assessorato alle Politiche Sociali, lancerà un messaggio di sensibilizzazione sulle sue pagine social. per informare e contribuire alla campagna per la corretta prevenzione di questa malattia.

“È giusto tenere alta l’attenzione, anche in questo momento di emergenza nazionale e mondiale, su un problema che riguarda una parte cospicua della nostra società. – ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali, Luca Praitano – Per questo domani, sabato 28 marzo, in occasione del giorno della consapevolezza dell’endometriosi, come Comune di Campobasso vogliamo contribuire alla campagna di sensibilizzazione nazionale su questa che, è bene ricordarlo, è una malattia cronica ed invalidante. Si stima che una donna su 10 ne soffra, 3 milioni di donne in Italia, più di 175 milioni al mondo. Invitiamo per questo, – ha poi spiegato l’assessore – per mantenere accesa la luce gialla (colore simbolico della giornata a livello nazionale) sull’endometriosi e su chi ha a che fare con questa malattia, tutti i cittadini a condividere una frase, una foto, una poesia sul tema nei commenti al post che verrà lanciato sabato mattina sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram ufficiale del Comune di Campobasso.”