Emergenza covid, Rugby e Basket regionale si arrendono: stagione annullata

Le Federazioni dei rispettivi sport hanno deciso di assumere la decisione più drastica rinviando tutto alla prossima annata. Per la prima volta dal secondo dopoguerra non sarà assegnato il titolo di Campione d'Italia per la palla ovale.

La Federazione Italiana Pallacanestro e la Federazione Italiana Rugby si arrendono: annullati i campionati. Nel caso del basket, la decisione riguarda solo i tornei regionali, la palla ovale invece si ferma totalmente, decidendo di non assegnare il titolo di Campione d’Italia.

“L’organo di governo del rugby italiano ha deliberato la sospensione definitiva della stagione 2019/2020”: così si legge nel dispositivo approvato dopo il consiglio, che ha esplicitamente determinato la “mancata assegnazione dei titoli di Campione d’Italia previsti dai regolamenti e, al tempo stesso, di tutti i processi di promozione e retrocessione. La ripresa dell’attività domestica per la stagione 2020/21 sarà successivamente normata dal Consiglio e comunicata al movimento”.

Si tratta di una prima volta storica dal secondo dopoguerra. Il Consiglio ha voluto tenere saldamente al primo posto valori imprescindibili: “Tutelare la salute e il futuro dei giocatori di rugby di ogni età e livello del nostro Paese, delle loro famiglie e delle loro comunità. Inoltre, mostrare come il Gioco di Rugby sia pronto a rispondere eticamente alle condizioni complessive del Paese, duramente sfidato sul piano sanitario ed economico dalle vicende epidemiche attuali anche affrontando – come opportuna forma di condivisione – il sacrificio di una sospensione tanto incidente sull’attività agonistica nazionale. E consentire ai club di ogni livello di operare in regime di chiarezza rispetto alle attività previste nei prossimi mesi”.

air basket pescara palla a due

Si diceva anche della pallacanestro. Ebbene, il comunicato emanato dalla Fip è dello stesso tenore. Il comunicato della Fip: “Nel contesto del dramma emergenziale che sta vivendo il nostro Paese e, più in generale, l’intera comunità mondiale, a seguito delle analisi svolte nel corso della riunione del Consiglio federale dello scorso 9 marzo e dopo aver ascoltato il parere del vicepresidente vicario, del rappresentante della consulta e del coordinatore delle attività del Settore Agonistico, il presidente Fip Giovanni Petrucci ha ritenuto di adottare il provvedimento che dichiara conclusa la stagione sportiva 2019/2020 per ogni attività (minibasket, giovanile, senior, femminile, maschile) organizzata dai Comitati regionali Fip”.

 

In pratica, niente promozioni né retrocessioni. Il prossimo anno, al via ci saranno le stesse squadre di questa stagione, a meno di rinunce (tutt’altro che da escludere, vista la situazione economica) e relativi ripescaggi. Il provvedimento per ora non riguarda i campionati nazionali ma l’orientamento potrebbe essere lo stesso.

 

Arrivederci alla prossima stagione agonistica quindi per gli Hammers Rugby nella palla ovale e per Airino basket e Air basket Termoli nella pallacanestro, oltre a tutti gli altri campionati dilettantistici e giovanili.