Coronavirus, sospese corse bus verso il Nord. Autisti con guanti e mascherine

Atm e Sati hanno sospeso le corse verso Roma, Siena, Perugia e Bologna. Limitazioni anche per i viaggi con Flixbus. Treni regolari

Più informazioni su

E’ la prima giornata del Molise in ‘zona protetta’. E gli effetti legati all’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri si sono viste sul trasporto extraurbano: Atm ha sospeso le linee dirette a Roma, Fiumicino, Perugia e Siena, mentre la Sati ha sospeso le corse verso Bologna. Limitazioni anche per i viaggi di Flixbus. 

Garantiti invece i collegamenti verso gli altri centri molisani, tra Campobasso e Termoli ad esempio, o verso i paesi più piccoli.

Ma da oggi – 10 marzo – gli autisti hanno dovuto indossare guanti e mascherina per guidare il pullman alla luce delle nuove misure di prevenzione e sicurezza per evitare il contagio. E anche diversi passeggeri in attesa al Terminal degli autobus del capoluogo hanno preferito proteggersi con alcuni dispositivi. Altri hanno preferito naso e bocca con una sciarpa.

C’era anche la Polizia a controllare arrivi e partenze per verificare il rispetto dell’ordinanza firmata ieri sera dal premier Giuseppe Conte che ha esteso la ‘zona rossa’ a tutto il Paese limitando al tempo stesso gli spostamenti.

Coronavirus, viaggi su treni e bus

Tutto regolare invece nella stazione di Campobasso: treni garantiti verso tutte le destinazioni.

Limitazioni nel bar adiacente: clientela costretta a rispettare la distanza di sicurezza e chiusura alle 18.

Più informazioni su