Cocaina a casa di un 50enne e denaro falso nell’abitazione di un giovane

Operazione "alto impatto" dei carabinieri durante il fine settimana. Denunciato un uomo pregiudicato di San Giacomo degli Schiavoni che in casa aveva droga ben al di sopra della quantità per uso personale. Nei guai anche un 30enne termolese che "spacciava" soldi falsificati. Denunce e perquisizioni, e decine di persone controllate durante la movida.

Fine settimana di sequestri e denunce in BassoMolise con una operazione di controllo straordinario del territorio definita “alto impatto”. Che ha portato numerosi uomini dell’Arma, sia in uniforme che in abiti civili, sulle principali arterie stradali ma anche nei domicili privati segnalati, con ispezioni apposite.

A San Giacomo degli Schiavoni, nell’abitazione di un cinquantenne del posto, pregiudicato, i carabinieri della Stazione di Termoli hanno trovato sei grammi di cocaina. La droga è stata sequestrata, mentre per l’uomo è scattata la denuncia in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

A Termoli, invece, nel domicilio di un trentenne molisano, anch’egli già noto ai militari, a conclusione della perquisizione, sono state scoperte e sequestrate 150 banconote da 20 euro, tutte palesemente contraffatte. A carico del giovane è partito il deferimento all’Autorità Giudiziaria per il reato di spendita e introduzione di monete falsificate.

Sempre nella città adriatica, inoltre, i Carabinieri hanno fermato e controllato numerosi giovani durante la “movida” del week-end: per cinque di loro, trovati in possesso di modiche quantità di droga, è stata inoltrata la segnalazione, quali assuntori, all’Ufficio Territoriale del Governo di Campobasso.