Bandiere a mezz’asta e ‘Silenzio’ intonato con la tromba: onorate le vittime del Covid

Il sindaco Roberto Gravina, davanti a Palazzo San Giorgio, ha indossato la fascia tricolore mentre sul balcone le bandiere erano a mezz’asta, in segno di lutto.

‘Il Silenzio’, brano che onora i Caduti da 158 anni. Suono struggente, rigorosamente intonato con la tromba: a mezzogiorno in punto, Campobasso ha risposto presente all’appello di fermarsi per un minuto, come successo in tutti i Comuni d’Italia. Il sindaco Roberto Gravina, davanti all’ingresso di Palazzo San Giorgio, ha indossato la fascia tricolore mentre sul balcone le bandiere erano a mezz’asta, in segno di lutto.

Minuto di silenzio

 

L’amministrazione comunale del capoluogo ha risposto all’appello lanciato dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) e dal presidente Antonio Decaro, affinché tutti i sindaci italiani si unissero all’iniziativa lanciata dal presidente della Provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforelli, in segno di lutto per tutte le vittime e in segno di solidarietà per le comunità che stanno pagando il prezzo più alto di questa battaglia al Covid-19.

Campobasso comune vittime coronavirus bandiere a mezz'asta

 

“Bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio osservato dai sindaci davanti al municipio in tutti i Comuni italiani per ricordare le vittime del Coronavirus, per onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari e soprattutto per sentirci vicini, cosa non banale e tutt’altro che scontata, ma bensì determinate per comprendere che questo virus si sconfigge con il rispetto delle leggi e con la solidarietà che sappiamo donare gli uni agli altri” ha detto il primo cittadino evidentemente emozionato.