‘Un giorno in Senato’, l’istituto Boccardi-Tiberio tra i vincitori del concorso nazionale

“Introduzione del divieto dell’uso anonimo della rete internet e disposizione in materia di tutela del diritto all’oblio”, questo il titolo del disegno di legge presentato dagli alunni dell’Istituto di via De Gasperi che è valso loro il prestigioso riconoscimento.

L’Istituto “Boccardi – Tiberio” di Termoli è tra i vincitori del concorso nazionale “Un giorno in Senato” relativo all’anno scolastico 2018-2019.

“Introduzione del divieto dell’uso anonimo della rete internet e disposizione in materia di tutela del diritto all’oblio” è il titolo del disegno di legge presentato dagli alunni dell’Istituto di via De Gasperi che è valso loro il prestigioso riconoscimento. Ad attribuirlo è stata una Commissione ad hoc, composta da rappresentanti del Senato e del Ministero della Pubblica Istruzione.

boccardi-tiberio premio senato

È così che la IV ACN e la V BCI degli indirizzi Nautico e Geometri il 10 e l’11 febbraio si sono recate a Roma per ricevere il premio. Qui sono state inoltre protagoniste del settimo appuntamento delle giornate di formazione organizzate presso palazzo Madama e rivolte alle scuole vincitrici. “Il progetto, elaborato dagli alunni a margine del corso sulla privacy, si è soffermato su due aspetti quanto mai attuali, vale a dire l’uso anonimo della rete internet, con le sue potenziali storture, e la mancanza di disposizioni chiare in materia di tutela del diritto all’oblio, quale espressione del diritto alla riservatezza nelle vicende personali diffuse via web che non siano più di pubblico interesse”, spiegano dall’istituto di istruzione secondaria superiore.

 

Accompagnati dalla dirigente scolastica, la professoressa Maria Maddalena Chimisso, e dai docenti Barbara Mammarella e Costantino Squeo, gli studenti hanno preso parte a incontri seminariali e osservato da vicino le attività degli Uffici dell’Amministrazione del Senato e il funzionamento delle commissioni. L’arrivo a Roma si è aperto con la visita a Palazzo Giustiniani e alla Libreria del Senato dove i discenti hanno incontrato Stefano Marci, capo dell’Ufficio di segreteria dell’ottava Commissione permanente, ossia Lavori pubblici e comunicazioni, Elisabetta Lantero e Alessandro Scurti, dell’Archivio storico del Senato.

Gli alunni hanno in seguito incontrato Alessandra Caputo, stenografa parlamentare, Gianpaolo Araco, capo dell’Ufficio organizzazione strategie dell’informatica, e Anna Chiara Sorrentino, capo dell’Ufficio dello Stato giuridico.

Nel corso della seconda giornata Massimo Martinelli, consigliere parlamentare anziano del Servizio dei Resoconti e della Comunicazione Istituzionale, ha accolto gli studenti nell’aula della decima Commissione permanente – vale a dire quella dell’Industria, commercio e turismo. Il dottor Martinelli, il quale si è complimentato con i ragazzi per il lavoro svolto, ha analizzato con le due classi del “Boccardi – Tiberio” alcuni aspetti del loro disegno di legge.

boccardi-tiberio premio senato

Particolarmente coinvolgente per gli alunni è stata la simulazione parlamentare da parte degli studenti, con discussione e approvazione del disegno di legge da loro proposto, e l’incontro con la senatrice Valeria Fedeli e il senatore Fabrizio Ortis. Un incontro particolarmente proficuo e vivace, quello con i senatori, durante il quale gli studenti hanno rivolto diverse domande legate alla puntualità politica e sociale. Al termine del colloquio è stato consegnato loro l’attestato di premiazione e, contestualmente, è stata sottoscritta una convenzione tra il Senato della Repubblica e l’Istituto “Boccardi – Tiberio” per l’inquadramento del progetto formativo presentato quale Percorso di Competenze trasversali e Orientamento (ex Alternanza Scuola – Lavoro).