Test Covid-19 su un 65enne con febbre: era stato in Veneto. A Castelmauro obbligo di igienizzanti in tutti i locali

L'uomo era di rientro da un periodo in una delle regioni in cui ci sono stati contagi. Attesa per il risultato del tampone sul Covid-19. A Castelmauro obbligo di disinfettanti in tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico: il Comune, con apposita ordinanza, dota di dispenser scuole e comune.

È stato trasferito al Cardarelli di Campobasso per il test sul nuovo Coronavirus un 65enne arrivato in pronto soccorso al San Timoteo di Termoli con febbre e sintomi influenzali. A far scattare tutte le precauzioni del caso il fatto che l’uomo è tornato dal Veneto da pochi giorni.

L’uomo è arrivato in ospedale nel pomeriggio di oggi, domenica 23 febbraio, con febbre e raffreddore ma in condizioni tutto sommato buone. Tuttavia ha raccontato ai medici di aver trascorso un periodo in Veneto, una delle regioni in cui ci sono stati casi di contagi da Covid-19, oltre a Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte, Trentino Alto Adige e Lazio.

Non si conosce il paese in cui è stato il 65enne, ma va ricordato che al momento solo chi arriva dal Comune di Vo’ Euganeo, in provincia di Padova, ha l’obbligo di comunicare all’Asrem il proprio rientro in Molise.

È chiaro però che per evitare rischi inutili è stato attivato il Protocollo impostato dal Ministero della Salute. Così il 65enne è ora nel reparto di Malattie Infettive del Cardarelli di Campobasso per il tampone sul nuovo Coronavirus. Probabile che i risultati arrivino nel giro di qualche ora.

Nel frattempo il governatore Donato Toma sta coordinando la taske-force regionale per la gestione del virus ed è stato preallertato dal Ministero della Salute per un vertice fra i Governatori delle regioni italiane che si dovrebbe svolgere nelle prossime ore, per fare il punto e impostare la strategia da adottare per scongiurare contagi e al tempo stesso evitare che si diffonda una psicosi ingiustificata.

A Castelmauro obbligo di disinfettanti in tutti i luoghi pubblici

ordinanza castelmauro

Intanto il sindaco di Castelmauro Flavio Boccardo ha oggi emanato una ordinanza per avvertire la cittadinanza del rischio collegato al coronavirus e in modo particolare per informare che si doteranno le strutture pubbliche comunali e le scuole di dispenser contenenti gel disinfettanti e di altri prodotti per la pulizia delle superfici. L’ordinanza invita tutti gli esercizi pubblici a dotarsi dei disinfettanti, che sono però molto difficili da trovare sia Nelle farmacie che nelle parafarmacie che nelle catene di prodotti per l’igiene.

La raccomandazione è che per quanto riguarda i luoghi caratterizzati “da flusso pubblico come studi medici, uffici postali, banche, bar, ristoranti, palestre, in linea con le indicazioni ministeriali” si garantisca una grande attenzione all’igiene degli ambienti e si forniscono alle persone strumenti di pulizia delle mani. Il provvedimento ha soprattutto l’obiettivo di sensibilizzare alle misure precauzionali più elementari per contenere il contagio, che in questo momento costituisce la priorità. I trasgressori saranno segnalati alla Procura della Repubblica in quanto l’inosservanza dell’ordinanza costituisce reato.

 

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.