Ripetitori e 5G: i sindaci si organizzano contro i colossi di telefonia

Più informazioni su

La costruzione di una mega antenna di telefonia a Oratino, vicino al tratturo, è stato solo l’ultimo casus belli, l’ennesimo motivo di protesta della popolazione preoccupata dalla diffusione dei ripetitori.

E’ alla luce delle ultime vicende che l’associazione culturale “Arturo Giovannitti” di Oratino, da quasi vent’anni attiva nel promuovere il territorio e dunque estremamente interessata alla sua salvaguardia, ha organizzato un incontro pubblico in cui affrontare temi attualissimi: la tutela della salute e del paesaggio di fronte a queste richieste, il piano comunale delle antenne, la tecnologia 5G.

“Tutti problematiche a cui è necessario che le amministrazioni comunali diano delle risposte, tutte questioni a cui è necessario fornire delle soluzioni”, sottolinea Luca Fatica, ex sindaco e attuale consigliere comunale di opposizione, nonchè promotore dell’iniziativa.

Domenica 9 febbraio, alle 17,30, nell’Auditorium Comunale Libero Altobello di Oratino, ne parleranno i sindaci di Ferrazzano, Ripalimosani, Baranello, Fossalto e Pietracupa. Oltre che con la presidente del Comitato Tutela, Salute e Ambiente di Oratino.

“Ripetitori per telefonia: come salvaguardare i nostri territori”: questo il titolo dell’incontro che prevede due diversi argomenti di discussione, “Il piano comunale tra necessità e garanzia di efficacia” e “Il 5G tra sperimentazione e ribellione”.

“Sarà l’occasione – sottolinea Fatica – per conoscere come i primi cittadini di questi Comuni si stanno muovendo, le strategie messe in campo per contrastare la sempre crescente richiesta di siti da parte delle aziende di telefonia mobile. Un momento di riflessione e di confronto, per capire cosa possono fare anche i cittadini. Come possono contribuire nel sostenere le eventuali azioni di tutela proposte dalle amministrazioni comunali”. Il titolo dell’incontro è “Ripetitori per telefonia: come salvaguardare i nostri territori”, con due diversi argomenti di discussione: “Il piano comunale tra necessità e garanzia di efficacia” e “Il 5G tra sperimentazione e ribellione”.

Più informazioni su