Operai Gam dal Prefetto: “Vogliamo il lavoro, basta con gli ammortizzatori”

I rappresentanti delle organizzazioni sindacali hanno chiesto al capo dell'ufficio territoriale di Governo di convocare un tavolo urgente con la Regione che non risponde più alle loro istanze

Hanno incontrato il prefetto di Campobasso questa mattina. Loro sono i lavoratori della Gam che –  dopo la recente mobilitazione organizzata davanti a Palazzo Vitale senza avere alcuna risposta in merito alle loro richieste – hanno scelto di incontrare Maria Guia Federico perché “ha sempre palesato sensibilità rispetto alla tematica del lavoro e quindi anche alla nostra situazione – ha spiegato Giancarlo D’Ilio Rsu Gam – e perché se la Regione a noi ha dato alcuna risposta rispetto alla necessità di sederci tutti attorno ad un tavolo e tracciare un programma futuro che ci riguardi, speriamo che almeno lo faccia il prefetto”.

La richiesta è il lavoro. Quello che rigettano è il continuo assistenzialismo con gli ammortizzatori sociali.

tavolo gam prefettura

“Noi chiediamo di lavorare – ribadisce infatti d’Ilio – e abbiamo le carte per poterlo fare perché ci sono persone interessate anche al macello in Molise ma qui invece si preferisce macellare oltre i confini regionali e questo è assurdo. Un macello in Molise significherebbe lavoro e sviluppo”.

Dello stesso parere anche Tecla Boccardo che ha partecipato all’incontro sottolineando l’importanza di avere risposte in tempi brevi e di utilizzare questi momenti per programmare soluzioni e organizzare strade di sviluppo. “Il settore avicolo  – ha detto la segretaria regionale della Uil – se non sbaglio era uno dei pilastri delle prospettive di sviluppo di questa regione ma non mi pare che finora ci sia stata la volontà di confrontarsi sulle soluzioni e di sedersi tutti attorno ad un tavolo per capire che strada intraprendere. Ecco noi chiediamo questo e subito: confronto e chiarezza”.