Non versa gli assegni familiari alla ex compagna, operaio arrestato

Già condannato dal tribunale di Firenze e ammesso ai lavori sociali, non ha ottemperato a quanto previsto dalla sentenza e il tribunale di sorveglianza di Campobasso lo ha confinato ai domiciliari

Un operaio di 40 anni residente a Campochiaro, è stato arrestato dai carabinieri di Guardiaregia (che hanno eseguito un’ordinanza del Tribunale di Sorveglianza di Firenze) perché deve scontare una pena di cinque mesi di reclusione, in regime di detenzione domiciliare.

L’uomo è stato autore del reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare perché non versava quanto dovuto per il figlio minore, e la compagna di allora lo ha quindi denunciato, a Firenze, dove viveva la coppia.

I fatti, che risalgono al 2011, sono stati quindi giudicati dal Tribunale di Firenze, che ha condannato il molisano ammettendolo ad un rito alternativo alla detenzione in carcere.

Inizialmente,  l’operaio aveva chiesto di poter scontare la pena in affidamento al servizio sociale, ma le informazioni raccolte dai carabinieri di Guardiaregia – e firmate dal Tribunale di Sorveglianza – hanno permesso di accertare che l’uomo mentiva e non svolgeva i compiti previsti.

Quindi la decisione di confinarlo ai domiciliari.