Michele non ce l’ha fatta: morto al Neuromed il 39enne di Campomarino in coma da 12 giorni

L'uomo era arrivato in condizioni gravi al pronto soccorso per una possibile caduta dalle scale. Sulle cause era stata aperta una indagine della Polizia

Più informazioni su

È morto nelle scorse ore all’Istituto Neuromed di Pozzilli Michele Monteferrante, il 39enne operaio di Campomarino in coma dalla notte fra il 7 e l’8 febbraio scorso in circostanze ancora poco chiare. L’uomo era arrivato al pronto soccorso del San Timoteo con il cranio fracassato e diverse altre fratture.

In particolare una emorragia cerebrale aveva spinto i medici dell’ospedale di Termoli al trasferimento in una clinica specializzata per traumi alla testa.

Al Neuromed di Pozzilli però i medici hanno potuto fare ben poco per salvare la vita di questo 39enne che nella vita faceva il saldatore in un’azienda del posto.

Le sue condizioni sono sempre rimaste critiche e la prognosi non era mai stata sciolta. Fino a oggi pomeriggio, quando purtroppo i medici hanno dovuto constatare il decesso di Michele.

A Campomarino la notizia si sta diffondendo velocemente, lasciando nello sconforto familiari e amici che non si danno pace. I parroci del paese avevano anche chiesto ai cittadini, nei giorni scorsi, di unirsi in preghiera per lui dopo aver saputo delle sue condizioni disperate.

Su quello che è accaduto nella notte era in corso una indagine affidata alla Squadra Mobile e al commissariato di Polizia di via Cina. Dopo un iniziale dubbio, dovuto più che altro al primo referto medico, è stato escluso il possibile pestaggio nei confronti del 39enne.

Le sue ferite sembravano invece compatibili con una caduta. Fra le ipotesi al vaglio, quella di una caduta accidentale da un’altezza di circa tre metri dalle scale esterne dell’abitazione in cui la madre, nelle prime ore di sabato 8 febbraio, lo ha trovato in condizioni già gravi. Poi il trasferimento a Termoli e quindi a Pozzilli, fino all’epilogo drammatico di oggi. Michele era un uomo conosciuto e ben voluto in paese.

 

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.

 

Più informazioni su