Lupi, la vittoria in casa con l’Agnone manca da 4 anni. Sabato tifosi alla rifinitura

Il Campobasso, che ha ormai ridotto lo svantaggio dalla prima a 3 punti, sfida gli altomolisani in una gara che nasconde sempre insidie e una reciproca ‘non simpatia’. I sostenitori rossoblù si stanno mobilitando: saranno allo stadio alla vigilia del match “per galvanizzare i giocatori”. E sugli spalti, domenica 1 marzo, si potrebbe raggiungere il record di presenze degli ultimi anni. Tra le fila granata assenti per squalifica Frabotta, Diakite e il tecnico Rullo. Tra i rossoblù acciaccato Martino, vittima di una botta allo zigomo.

Diciamoci tutta la verità: tra Campobasso e Agnone, a livello calcistico, non è che ci sia tutta questa simpatia. Al di là dei convenevoli, delle ‘cuginanze’, è stata spesso una partita ricca di nervosismo e rivalità, tutto nei limiti della sportività. Su sponda altomolisana, soprattutto, si è sempre sentita tanto una gara che è diventata un ‘classico’ negli ultimi anni, considerando che in passato non c’erano mai stati incroci. Questo non fa che accrescere la voglia di superarsi a vicenda, con l’attesa che si sta facendo spasmodica.

 

Alcuni tifosi rossoblù hanno già acquistato addirittura il biglietto: questo la dice lunga sulla possibilità concreta di stabilire il record di presenze allo stadio degli ultimi anni. Si parla di circa tremila spettatori. Da Agnone ne arriveranno oltre cento, considerando che sono in corsa per disputare i playoff e sono attualmente quinti.

 

È di queste ore la notizia diffusa dagli stessi supporters che annunciano la propria presenza sabato mattina alla rifinitura al campo ‘Toti-Rauso’: “Sabato alle ore 10 c’è la rifinitura del Lupo a Selvapiana. Spargere la voce e accorrere numerosi. Facciamo sentire la nostra vicinanza, passione e calore a dei ragazzi che stanno facendo qualcosa di incredibile. Può sembrare una cosa banale ma mentalmente per i giocatori può dare adrenalina e galvanizzarli. Tutti insieme. Crediamoci”. Con la vetta ormai a 3 punti l’entusiasmo dilaga.

Esultanza Campobasso

Passando alle notizie del campo, ci saranno tre assenti. Tutti per l’Olympia che perde per squalifica il difensore Frabotta e l’esterno Diakite, out anche il tecnico Erminio Rullo. Acciaccato per il Campobasso, invece, Antonio Martino che ha preso una botta allo zigomo  a seguito di un duro scontro di gioco a Montegiorgio che l’ha obbligato a uscire per far posto a Fabriani.

 

L’ultima volta (2 dicembre 2018), a Selvapiana, è terminata con un pareggio (2-2). E lo stesso risultato di parità c’era stato nel 2017/2018 (1-1). Il trend esterno dei Lupi al ‘Civitelle’ è invece ottimo, con due vittorie negli ultimi due incontri. Nelle tre stagioni precedenti, invece, in casa i campobassani ne hanno vinte due su tre (3-0, 3-1 e 1-1). Riavvolgendo il calendario, i rossoblù non battono in casa i granata dal 25 ottobre 2015, cioè da quattro anni e quattro mesi. Un mezzo tabù che Alessandro e compagni vogliono sfatare.     

Bisogna aggiungere che le partite che vedono impegnate nel girone F le formazioni marchigiane tra le mura amiche saranno presumibilmente rinviate, anche se al momento non ci sono notizie ufficiali dalla Lnd.

 

PRECEDENTI A SELVAPIANA DAL 2014 A OGGI

2014/2015: Campobasso-Olympia Agnonese 3-0

2015/2016: Campobasso-Olympia Agnonese 3-1

2016/2017: Campobasso-Olympia Agnonese 1-1

2017/2018: Campobasso-Olympia Agnonese 1-1

2018/2019: Campobasso-Olympia Agnonese 2-2

Foto esultanza SS Campobasso Calcio