Lotta all’abbandono di rifiuti, ecco l’ordinanza. Vietato anche gettare mozziconi per terra

Lotta all’abbandono dei rifiuti anche a Guglionesi. Il sindaco Mario Bellotti ha infatti emanato un’ordinanza contro l’abbandono di immondizia, che arriva persino a vietare di gettare mozziconi in strada, pratica tanto comune quanto inquinante. Si tratta dell’ordinanza sindacale numero 10 del 18 febbraio “In materia di tutela dell’ambiente“.

Secondo quanto si legge nell’ordinanza “il territorio di Guglionesi rileva il frequente ripetersi di episodi di abbandono di rifiuti in modo indecoroso sul suolo pubblico e sulle pertinenze stradali, offrendo uno spettacolo dequalificante sotto l’aspetto del vivere comune, costituendo altresì rischio e pericolo per l’igiene e la sicurezza delle persone.

Il Comune di Guglionesi intende arginare il fenomeno dell’abbandono incontrollato dei rifiuti, che provoca l’insorgere di discariche a cielo aperto, nonché la necessità di salvaguardare gli interessi connessi all’ambiente, attraverso una riduzione delle quantità di rifiuti indifferenziati, destinati allo smaltimento in discarica mediante l’impiego di efficaci sistemi per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani e assimilati, al fine di raggiungere gli obiettivi fissati dalla normativa vigente”.

Questo quindi è quanto previsto dall’ordinanza di Bellotti. Si ordina “a tutti i cittadini residenti, domiciliati o dimoranti nel Comune di Guglionesi, nonché alle utenze non domestiche, di conferire i propri rifiuti secondo le regole della raccolta differenziata ormai assodate, utilizzando nel modo più appropriato i contenitori domestici (mastelli e, ove presenti, portamastelli), al fine di proteggere i rifiuti dagli agenti atmosferici, dagli animali e di impedire esalazioni moleste, nonché in modo da non costituire intralcio o pericolo per il transito di pedoni, cicli o automezzi, nel rispetto del calendario e degli orari, ovvero di conferire gli stessi presso l’ecocentro comunale nei giorni e negli orari di apertura;

è fatto divieto a chiunque di depositare, scaricare o abbandonare su aree pubbliche, su strade e pertinenze stradali qualsiasi tipo di rifiuti indifferenziati, differenziati, ingombranti e/o sacchetti contenenti rifiuti;
è fatto divieto a chiunque di depositare, scaricare o abbandonare su aree pubbliche, su strade e pertinenze stradali potature e sfalci d’erba;

è fatto divieto a chiunque di depositare, scaricare o abbandonare su aree pubbliche, su strade e pertinenze stradali rifiuti inerti;

è fatto divieto a chiunque di depositare, scaricare o abbandonare su aree pubbliche, su strade e pertinenze stradali rifiuti pericolosi;

Mozziconi sigarette

è fatto divieto a chiunque di gettare a terra mozziconi e/o pacchetti di sigarette, involucri di cibi e/o qualsiasi altro rifiuto minuto su strade, piazze e altre aree pubbliche; a tal scopo, si invitano gli esercizi pubblici e commerciali a dotarsi all’esterno delle proprie attività di appositi contenitori posacenere, al fine di garantire una maggiore pulizia dell’area urbana di pertinenza;

il divieto di abbandono è esteso a tutte le imprese, Enti e attività che depositano, scaricano e abbandonano rifiuti in siti non idonei, nonché a tutte le società e attività che effettuino la raccolta, il trasporto, il recupero, lo smaltimento, il commercio e l’intermediazione di rifiuti sia pericolosi che non, in mancanza di autorizzazione, iscrizione o comunicazione prescritte dalla normativa vigente”.

Chi non rispetta l’ordinanza rischia multe che vanno da 100 a 500 euro oltre alla bonifica dell’area deturpata e l’applicazione di eventuali procedimenti penali. Alla Polizia Locale il compito, per niente facile, di vigilare.