Lo “strike” della segnaletica verticale: cartelli ko in via Manzoni e contrada Tappino

Dopo lo “stop” abbattuto e lasciato campeggiare per diversi giorni nei pressi di via Leopardi (poi rimosso dal marciapiede), é la volta di due “passaggi consentiti”; uno in viale Manzoni e uno bei pressi di contrada Tappino, a pochi passi dall’ospedale Cardarelli.

Neanche il tempo di godere dell’opera di restyling effettuata su isole pedonali e segnali stradali, che le prime “falle” hanno cominciato a far capolino in città.

E’ già da diverso tempo, infatti, che in numerosi punti della città pedoni e automobilisti si trovano a fare i conti con una circostanza singolare: il “crollo” – abbastanza precoce, in certi casi – di alcuni elementi di segnaletica verticale.

segnali strada Campobasso

È accaduto qualche tempo fa ad uno “stop” posizionato tra via Leopardi e viale Manzoni, a pochi metri dalla palestra universitaria, fortunatamente rimosso dopo qualche giorno di “riposo” sull’erba dell’aiuola di zona.

segnali strada Campobasso

Ed è accaduto ancora, più recentemente, ad alcuni “passaggi consentiti” – uno in contrada Tappino, nei pressi dell’ospedale “Cardarelli”; l’altro in viale Manzoni, a pochi passi dalla rotatoria che conduce a via Alfieri – letteralmente sradicati e lasciati in balia delle intemperie. E degli sguardi disorientati dei cittadini. In viale Manzoni la problematica è stata risolta nelle scorse ore.

Situazioni che necessitano di interventi tempestivi, anche per evitare che possano generarsi spiacevoli inconvenienti o, ancor peggio, eventuali condizioni di pericolo.