Litiga col fratello e con il padre e li accoltella, arrestato per tentato omicidio

I due familiari sono stati operati d’urgenza all'ospedale Veneziale di Isernia. I medici si sono riservati la prognosi. Il 30enne invece è piantonato presso una stanza del nosocomio raggiunto dalla misura cautelare emessa dall’autorità giudiziaria che ha aperto un’inchiesta

Ieri sera – venerdì 21 febbraio – i carabinieri di Venafro sono intervenuti presso un’abitazione del posto per una violenta lite familiare in cui erano coinvolti un padre ed i suoi due figli.

I carabinieri dopo aver sedato gli animi sono stati costretti a chiamare il 118 e all’arrivo  dell’ambulanza gli operatori hanno disposto il ricovero in ospedale del padre e dei due figli.

Il genitore e uno dei due figli sono stati operati d’urgenza e dichiarati in prognosi riservata a causa di alcune coltellate ricevute nella lite.

I carabinieri che nel frattempo hanno avviato le indagini per capire fosse accaduto all’interno di quella casa, hanno sequestrato un coltello e arrestato uno dei due figli, anch’egli coinvolto nella lite, e piantonato presso l’ospedale di Isernia in osservazione per alcune ferite riportate.

Sono in corso ulteriori accertamenti tecnici da parte della Compagnia di Venafro per chiarire ancor di più la dinamica dei fatti e le motivazioni del litigio. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Isernia.