Ladri in azione anche a Vinchiaturo ma i colpi falliscono: agiscono sempre in tre

Dopo Baranello hanno tentato di portare a segno altri colpi nel comune più vicino ma per fortuna non sono andati a buon fine. Uno dei residenti ha visto un malvivente. Sono in corso le indagini dei carabinieri

Dopo Baranello sono tornati a colpire a Vinchiaturo. I ladri ci hanno provato di nuovo ma per fortuna nell’ultimo caso i cinque colpi che hanno tentato non sono andati a buon fine.

La dinamica dei fatti è sempre la stessa vale a dire quella riscontrata sia durante i furti che, sempre a Vinchiaturo, erano stati portati a segno nelle settimane di “fuoco” tra dicembre e gennaio, sia come quella riscontrata in decine di altri paesi della provincia di Campobasso finite nel mirino di una banda che probabilmente arriva da fuori regione.

L’altra sera per fortuna a mettere in allerta la popolazione sono stati gli allarmi installati delle abitazioni, scattati non appena hanno riscontrato anomalie.

Uno dei residenti ha raccontato di aver visto bene la sagoma di uno dei malviventi e ha raccontato di un ragazzo, giovane, alto circa un metro e ottanta, con un giubbino senza maniche, il volto coperto da un cappuccio o da un passamontagna e che era accompagnato da altri due complici.

Dunque, ad agire sono sempre in tre. Come hanno segnalato anche i residenti di altri centri che li hanno sorpresi all’interno delle loro abitazioni.

A Vinchiaturo, come nella circostanza precedente,  sono stati visti allontanarsi verso la ferrovia dove probabilmente avevano lasciato la macchina per darsi alla fuga. Sono in corso le indagini dei carabinieri.