La Passeggiata con affaccio sulle Tremiti: rispolverata l’idea dei chioschi a Rio vivo

Sopralluogo della Quarta commissione consiliare sul tratto pedonale che collega il centro al lungomare sud. Si valuterà la possibilità di realizzare un nuovo Piano chioschi, dopo le due concessioni naufragate anni fa

Realizzare quattro o cinque chioschi sulla Passeggiata di Rio vivo, col duplice intento di dare una possibilità di lavoro a qualcuno e togliere al degrado uno degli affacci più belli di Termoli. Questa l’idea valutata dalla Quarta commissione consiliare del Comune che nella mattinata di mercoledì 26 febbraio ha svolto un sopralluogo sul posto.

Guidati dal presidente Bruno Fraraccio, i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione si sono diretti con il dirigente del settore Patrimonio Silvestro Belpulsi in viale Marinai d’Italia.

commissione consliare passeggiata rio vivo

L’area pedonale che collega il centro al lungomare sud è scarsamente frequentata, nonostante rappresenti un’area completamente pedonale che guarda verso il mare e in particolare regala un panorama mozzafiato che abbraccia il porto turistico, l’Adriatico con le splendide isole Tremiti e in lontananza persino il Gargano nelle giornate più limpide.

Così è stata rispolverata l’idea di concedere alcuni spazi ai privati per delle attività commerciali, cercando in questo modo di evitare che proliferino situazioni di degrado e sporcizia come accade adesso. L’idea infatti non è nuova. Quando l’Amministrazione Di Brino fece il bando per dieci chioschi aveva previsto due concessioni proprio in quest’area.

Due aree che erano state persino assegnate a dei privati, ma non se n’è fatto nulla. Alla prova dei fatti emersero infatti intoppi burocratici, compresa l’opposizione del Demanio. A quanto pare parte della Passeggiata di Rio vivo ricadrebbe su area demaniale.

Passeggiata Rio vivo

“Si sta cercando di capire come incrementare i chioschi in città, e più precisamente la zona visionata è stata la passeggiata che si affaccia sul porto della città adriatica dove sono presenti tre piazze che potrebbero ospitare nuove attività commerciali.

In un primo momento si erano ipotizzati due nuovi chioschi, ma a seguito del sopralluogo la Quarta commissione ha stabilito che, nell’eventualità, potrebbero essere realizzate più di due aree adibite a piccole attività commerciali” si legge in una nota del Comune.

Passeggiata Rio vivo

Adesso occorrerà approfondire il discorso, per capire innanzitutto se le due aree precedentemente assegnate possono essere ‘salvate’ in qualche modo, in sostanza se i due vincitori del bando avranno diritto di far valere la precedente gara pubblica. Solo dopo aver approntato il Piano si potrà quindi elaborare un nuovo bando e dare in concessione le aree.

“Un modo per cercare incentivare il commercio e l’occupazione in uno dei luoghi più incantevoli della città. Far sorgere delle attività da quelle parti vorrebbe dire vivacizzare la zona e creare un nuovo luogo di aggregazione che vedrebbe massima affluenza nelle ore serali durante il periodo estivo.

Passeggiata Rio vivo

È stato anche considerato che una volta concesse le autorizzazioni e realizzati i chioschi, gli stessi gestori potrebbero provvedere agli interventi di manutenzione della zona che attualmente sono a carico dell’Ente e che consentirebbe allo stesso di contenerne i costi” conclude il Comune.