La Magnolia Campobasso si impone sul Cus Cagliari: 1° posto solitario

Le rossoblù vincono di 11 punti sul difficile parquet sardo dimostrando grande tenacia e ottima organizzazione di gioco. Due punti fondamentali.

Successo netto e meritato quello conseguito dalla Magnolia Campobasso sul parquet dell’osso duro Cus Cagliari. Due punti che valgono il primo posto solitario del raggruppamento Sud della serie A2 di basket femminile. Match andato in scena nella Cittadella Sport ‘Sa Duchessa’ e molto sentito da parte delle padrone di casa.

Un ultimo quarto da cassaforte difensiva, dopo tre periodi di grande concretezza figli di un gruppo che ha stretto i denti ed ha gettato il cuore oltre l’ostacolo dopo una settimana non semplice. Le rossoblù si impongono di undici (52-41) a Cagliari e si issano in testa, testimoniando ancora una volta la tempra e le qualità: quelle che rendono le giocatrici di Mimmo Sabatelli degli autentici fiori d’acciaio.

Da una cagliaritana (la Virtus) ad un’altra (il Cus). Da una serie senza macchia (quattro successi in altrettante gare disputate) ad una ugualmente carica di sorrisi: tre referti rosa nei tre confronti sinora disputati. Nella scorsa stagione, le campobassane si imposero a Vazzieri per 67-48 (avvio da 28-7) ed ebbero la meglio anche al ritorno per 63-49 (Di Gregorio protagonista con 23 punti). Nell’attuale, l’andata è coincisa sempre con un appuntamento ospitato dall’impianto di via Svevo e conquistato dalle rossoblù per 59-52. Prosegue dunque l’ottimo score.

CUS CAGLIARI                                       41

MAGNOLIA CAMPOBASSO               52

(10-12, 21-27; 38-41)

CAGLIARI: Puggioni 9, Landi, Novati 4, Striulli 16, Ljubenovic 1; Saias 5, Madeddu 4, Mura 2, Caldaro. Ne: Serra, Sanna e Niola.

ALL.: Xaxa.

MAGNOLIA CAMPOBASSO: Porcu 7, Di Gregorio, Sanchez 14, Bove 8, Mancinelli 7; Marangoni 14, Mašić, Di Costanzo, Chrysanthidou 2. Ne: Amatori.

ALL.: Sabatelli.

ARBITRI: Picchi (Frosinone) e Di Gennaro (Roma).