La Chaminade cade anche a Giovinazzo: ora deve mantenere il 3° posto

Successo meritato del Giovinazzo che può proseguire la corsa verso la vetta. Sabato prossimo si torna con il favore del campo, al Pala Selvapiana arriva il Molfetta.

Il Giovinazzo fa sua la gara contro la Chaminade, 6-3 il risultato finale. Sugli spalti Gonzalez, squalificato per un turno dopo il rosso rimediato contro il Real Dem, e l’infortunato Pescolla.

Inizia bene la Chaminade che si porta in vantaggio con Paulinho, che sfrutta una ripartenza. I ragazzi di Tavone reggono bene il campo, ma il pubblico di casa è effettivamente il sesto uomo in campo per il Giovinazzo.

 

La formazione di casa trova il gol dell’1-1 con Dos Santos e poi ribalta il risultato con Mongelli e Focosi. A quattro secondi dalla sirena Dos Santos sfrutta un altro errore difensivo dei rossoblù e cala il poker. Un 4-1 che manda le squadre negli spogliatoi e destabilizza la Chaminade. Costretto ad inseguire, mister Tavone opta subito per il portiere di movimento, ma il Giovinazzo è cinico e dopo due minuti e mezzo Dos Santos sfrutta la porta sguarnita e sigla il 5-1.

 

La Chaminade torna a giocare con Wiegels tra i pali, con pazienza i rossoblù costruiscono diverse occasioni da rete, ma solo Vaino e Gomez riescono a firmare il cartellino. L’ottima difesa del Giovinazzo, e un po’ di sfortuna dei molisani, permettono ai padroni di casa di mantenere bene il campo. Alves, l’ultimo marcatore di giornata, fa calare i titoli di coda sul match.

 

Successo meritato del Giovinazzo che può proseguire la corsa verso la vetta. La Chaminade a questo punto deve cercare di mantenere la terza posizione. Sabato prossimo si torna con il favore del campo, al Pala Selvapiana arriva il Molfetta per uno scontro diretto: le due squadre sono divise solo da tre punti.

 

GIOVINAZZO                      6

CHAMINADE                      3

GIOVINAZZO: Di Capua, Termine, Giancola, Depalma, Mongelli, Lanziotti, Alves, Sciancalepore, Douglas, Prisciandaro, Focosi, Augiulli, Di Ciaula.

ALL.: Magalhaes.

CHAMINADE: Wiegels, Passarelli, Caddeo, Paulinho, Oriente, Cancio, Gomez, Vaino, D’Alauro, Evangelista, De Nisco, Di Nunzio.

ALL.: Tavone

ARBITRI: Giuseppe Costrino della Sezione di Termoli e Fabio Talaia di Policoro, cronometrista Jacopo Giannelli di Bari.

MARCATORI: ‘2″42 Paulinho (CCB) ‘6″46  – ’19 “56 – ‘2″24 (2T)Dos Santos  (G), ”9″54 Focosi (G), ’16″56 Mongelli (G),’19″28 – (2T )Alves (G), ‘9″15 -(2T) Vaino (CCB),’16″81 -(2T) Gomez (CCB).